la Biennale di Venezia
Visual Entry Page Architettura (new)

Architettura


Eventi collaterali

1 | 2 | 3 |

Visualizza la mappa (PDF)


Across Chinese Cities – Beijing
Nei secoli l’immaginazione strategica dei governanti cinesi ha forgiato una politica culturale atta a privilegiare flessibilità e territorialità, dove la decentralizzazione e la gestione indipendente erano incoraggiate secondo un sistema di autonomie controllate che si espandevano dal centro verso le periferie. Across Chinese Cities – Beijing è una ricerca nel tessuto del programma urbanistico della capitale attraverso il suo particolare progetto (Hay, Double Modernity, Para-Modernity, 2008). La mostra pone le sue basi prendendo come case-study lo storico distretto di Dashilar e al contempo mette in evidenza la conoscenza sedimentata di un passato architettonico fatto di archetipi, sviluppati durante la storia della città a partire dai primi anni del 1600.
Arsenale Nord, Tesa 100
7 giugno – 23 novembre, ore 11-17
chiuso lunedì e 1-17 agosto
Organizzazione: Beijing Design Week
www.beijingdesignweek.org

Adaptation
Adaptation si focalizza sulla capacità degli architetti cinesi di riuscire a gestire i vincoli imposti dal contesto, dalla committenza e dal denaro a disposizione. Il loro lavoro è incline al cambiamento, e rivela un nuovo modo di comprendere l’arte e la cultura del costruire, dato da un’interpretazione moderna dei tradizionali concetti spaziali, da una rivitalizzazione del retaggio industriale e della ricostruzione di geografie lontane. Attraverso l’utilizzo di modelli, fotografie e cortometraggi, Adaptation presenta una professione in evoluzione, attraverso le generazioni. Curata da Marino Folin & MovingCities, l’esposizione ha luogo a Palazzo Zen, sede culturale della Fondazione EMG•ART.
Palazzo Zen, Cannaregio, 4924 (Gesuiti)
7 giugno – 23 novembre, ore 14.30-19
chiuso martedì e 1-31 agosto
Organizzazione: EMG•ART Foundation
www.emgdotart.net

Air Fundamental: Collision between inflatable and architecture
L’installazione Air Fundamental è una “architettura pneumatica”, realizzata dagli studenti dopo una serie di sperimentazioni che si sono tenute all’interno della sede di Ortigia con il coinvolgimento di tutta la comunità della Scuola di Architettura di Siracusa. Il progetto esplora la capacità di adattamento di uno spazio flessibile (gonfiabile) all’interno di architetture consolidate nell’uso degli ambienti e nella forma. L’occasione ha trasformato l’edificio della scuola in campo di sperimentazione, attivando spazi istantanei necessari per gli eventi temporanei (workshop, mostre, conferenze,...) o per alcune attività di laboratorio.
Arsenale Nord, Spazio Thetis
5 – 8 giugno, ore 10-20
Organizzazione: Scuola di Architettura di Siracusa SDS, Università di Catania
http://architetturasiracusa.tumblr.com/

Fundamentally Hong Kong? DELTA FOUR 1984 – 2044
Hong Kong e il vicino Pearl River Delta rappresentano probabilmente una delle zone in via di sviluppo più complesse, controverse e attuali della storia, fino ad oggi. Undici città di piccole dimensioni stanno rapidamente sviluppando una rete di connessioni in modo da formare un’unica zona abitabile. Attraverso il concetto di confine e incrocio, di pianura e acqua, di casa e comunità, di matrimonio e partenza, quattro cortometraggi racconteranno storie e protagonisti che vivono e si muovono immersi in questi ambienti e sistemi emergenti.
A Venezia e ovunque, incitiamo la saggezza e l’immaginazione del mondo a sviluppare nuove possibilità di architettura come disciplina di innovazione sociale.
Arsenale, Castello, 2126 (Campo della Tana)
7 giugno – 23 novembre
7–9 giugno ore 10-19, 10 giugno - 23 novembre ore 10.30-18.30 (10.30-20.30 venerdì e sabato fino al 27 settembre), chiuso lunedì (tranne 9 giugno e 17 novembre)
Organizzazione: The Hong Kong Institute of Architects; Hong Kong Arts Development Council
www.hkia.net
www.hkadc.org.hk
www.venicebiennale.hk/2014

Gotthard Landscape - The Unexpected View
Due scuole di architettura presentano l’evento grazie al supporto di Pro Helvetia.
The Scientifically Based Appropriation of the Landscape
Il progetto propone di esplorare il passaggio da una tradizione tendenzialmente reale e territoriale, come quella delle Alpi, verso un principio territoriale virtuale basato sull’appropriazione scientifica del paesaggio. La nostra stessa concezione del paesaggio alpino si sta smaterializzando tanto da acquisire il carattere visivo di una scultura interattiva digitale.
Aesthetic Fascination
La trasparenza e la “liquefazione” della realtà territoriale attraverso la digitalizzazione “point cloud” ci permettono di avere una visione completamente nuova. Il suo carattere virtuale, la colorazione tecnicamente diafana della superficie topografica, provoca un inconsueto incanto artistico ed estetico.
Palazzo Trevisan degli Ulivi, Dorsoduro, 810 (Campo San Agnese)
8 giugno – 20 luglio; 7 settembre – 5 ottobre, ore 11-18
chiuso lunedì (tranne 9 giugno)
Organizzazione: ETH Zurich - Department of Architecture; AAM Accademia di architettura Mendrisio, Università della Svizzera italiana
www.girot.arch.ethz.ch
www.burkhaltersumi.arc.usi.ch

Grafting Architecture. Catalonia at Venice
Innestare
1 1 v. tr. Inserire (un innesto) in un ramo o in uno stelo di un altro albero; propagare attraverso inserzione in un’altra stirpe: anche inserire un innesto a.
Casa Bofarull di Josep Maria Jujol (Tarragona, 1879 – Barcelona, 1949) è il punto di partenza per poter comprendere l’approccio architettonico di molti edifici, lì dove l’architetto si è trovato nella condizione di dover fronteggiare caratteristiche pre-esistenti (fisiche o di altro tipo ) e di dover fondere i nuovi e i vecchi livelli per creare una nuova architettura capace di armonizzarli tra loro. L’obiettivo è quello di mostrare il processo e la percezione di una serie di esempi di architettura catalana, a cominciare dal lavoro di Jujol stesso.
Cantieri Navali, Castello, 40 (Fondamenta Quintavalle)
7 giugno – 23 novembre, ore 10-18
chiuso il lunedì (tranne 9 giugno e 17 novembre)
Organizzazione: Institut Ramon Llull
www.llull.cat
http://venezia2014.llull.cat

“Happiness Forecourt” = “Largo da Felicidade” = “????”
L’esposizione affronta il caso unico di ibridazione di Macao, il mescolarsi di oriente e occidente, e delle molte sfaccettature che riflettono il dinamico assortimento culturale. La morfologia urbana di un “cortile”, con le sue varianti idiomatiche, mira a descrivere la coesistenza armoniosa di due culture contrastanti: quella portoghese e quella cinese. Tale coesistenza può essere osservata attraverso le sue condizioni di vita uniche e le sue caratteristiche architettoniche, le quali riassumono l’idea di una simbiosi culturale e mostrano lo sforzo congiunto di entrambi i paesi a mantenere una collaborazione bilanciata e durevole nel tempo.
Arsenale, Castello, 2126/A (Campo della Tana)
7 giugno – 23 novembre, ore 10-18 (venerdì e sabato 10-20 fino al 27 settembre)
chiuso lunedì (tranne 9 giugno e 17 novembre)
Organizzazione: Instituto Cultural do Governo da R.A.E. de Macau (I.C.M.)
www.icm.gov.mo/en/