Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione.
Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui.
Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.



la Biennale di Venezia
Main Visual sez Asac (NEW)

Archivio Storico


Presentazione

Costituito nel 1928, lArchivio Storico delle Arti Contemporanee (ASAC) tutela, conserva e valorizza il patrimonio documentale della Biennale di Venezia e delle arti del Novecento, raccolto dal 1895 a oggi.

L’ASAC, in qualità di settore permanente di ricerca e produzione culturale della Biennale, fornisce servizi concernenti la catalogazione, lo studio, la documentazione e la sperimentazione nei diversi ambiti tematici propri delle arti contemporanee: arti visive, architettura, cinema, musica, danza, teatro.

Assieme all’attività di conservazione, l’Archivio Storico promuove la circolazione del patrimonio documentario prodotto dalla Biennale e collabora con i vari settori della Fondazione per la realizzazione delle manifestazioni. L’ASAC inoltre istituisce rapporti di collaborazione con istituzioni educative e di conservazione italiane o estere.

L’ASAC nella sua struttura pluridisciplinare e multimediale comprende le seguenti collezioni:
Fondo storico / Fototeca / Cineteca / Mediateca / Collezione manifesti / Raccolta documentaria / Biblioteca / Collezione periodici / Collezione partiture e spartiti / Fondo artistico

La consultazione dei fondi è effettuabile online per una parte dei materiali:
Libri e periodici del fondo Biblioteca e cd del fondo Mediateca sono reperibili grazie all’OPAC del Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN) che fa capo all'Istituto Centrale per il Catalogo Unico (ICCU) di Roma, a cui si può accedere attraverso il Polo SBN di Venezia gestito dalla Biblioteca Nazionale Marciana.

Sono reperibili in ASAC dati - un database unitario informatizzato in via di implementazione per la gestione e l’accesso ai materiali dell’Archivio - le informazioni sulle manifestazioni e le attività culturali sia correnti sia storiche della Biennale. In particolare: i dati relativi alla Mostra del Cinema, dalla prima edizione del 1932 all’ultima del 2010; i dati relativi alle edizioni dal 1895 al 1924 e dal 1995 al 2009 dell’Esposizione d
Arte, oltre ai dati relativi alle edizioni 2008, 2010 delle Esposizioni di Architettura, e alle ultime edizioni dei Festival di Danza, Musica, Teatro.
ASAC dati consente la consultazione dei cataloghi e, per certe tipologie di materiali, l’accesso al documento stesso (foto e manifesti digitalizzati, trailer dei film).

Attualmente l’Archivio Storico è dislocato nelle seguenti sedi aperte al pubblico:

LArchivio Storico e i suoi fondi e collezioni
c/o VEGA Parco Scientifico e Tecnologico, edificio Cygnus, in cui si trovano tutti i fondi e le collezioni e i laboratori per il trattamento dei materiali.
La nuova Biblioteca della Biennale
c/o Giardini di Castello, Padiglione centrale, in cui si trova la Biblioteca e la collezione dei periodici correnti relativi alle edizioni degli ultimi tre anni.
A Ca’ Giustinian è possibile vedere una parte consistente delle opere appartenenti al Fondo Artistico.

Altri materiali dell’Archivio sono conservati presso strutture specialistiche:
La Cineteca Comencini di Milano (www.cinetecamilano.it) e la Cineteca di Bologna (www.cinetecadibologna.it/home.htm) in cui si conservano le pellicole infiammabili;
l’Archivio Progetti dell’Università IUAV di Venezia (www.iuav.it/homepage/ap) in cui si conserva e consulta la documentazione relativa alle edizioni delle Mostre Internazionali di Architettura degli anni 1985-1991.