la Biennale di Venezia
header di sezione La Biennale (new)

La Biennale

Bacheca Biennale

Palazzo Albrizzi-Capello - Associazione Culturale Italo-Tedesca

Inserzione n. 11 - data 26/11/2010

Denominazione istituzione: Associazione Culturale Italo-Tedesca (ACIT)
Ubicazione: Cannaregio 4118 - 30121 Venezia
Mq espositivi disponibili: 425, così suddivisi:
Pianoterra: 150 mq / Primo piano: 125 mq / Portego 80 mq e Sala della Pace 70 mq.
Delegato: Nevia Capello
Riferimenti: Tel. +39 041 5225475, +39 041 2410491  -  Fax +39 041 5245275
palazzoalbrizzi@alice.it, acitve@acitve@.it - facebook: palazzo albrizzi  - Immagini >>





Altre informazioni
• Descrizione ubicazione dello spazio: “Lungo la Fondamenta Sant’Andrea, al n. civico 4118 troviamo Palazzo Albrizzi, la cui facciata è composta da una quadrifora che si apre su un balcone, affiancato da una coppia di monofore, ogni foro è sormontato da un arco, con elegante ghiera sagomata, che ci induce ad ascriverne la datazione ai primi anni del Cinquecento” (Giuseppe Cristinelli, Cannaregio, un Sestiere di Venezia, Officina Edizioni, Roma, 1978 pp. 290-291).
Questo Palazzo, nel XVII secolo, veniva incorporato nelle proprietà della Famiglia Albrizzi quale bene dotate, in occasione delle nozze di una discendente dei Capello con un nobile Albrizzi.
Il restauro di un ampio vano al piano terreno su progetto dell’Architetto Antonio Draghi (2009), predisposto secondo le più recenti tecnologie atte a preservare gli ambienti interni dall’irruzione dell’alta marea, ha ulteriormente valorizzato un manufatto già apprezzato per la sua composta eleganza.
Il Palazzo gode di una ubicazione molto favorevole, poiché può essere velocemente e comodamente raggiunto dalla Stazione Ferroviaria, dal Centro Storico, dalle Isole della Laguna Nord. Con la sua sobria eleganza impreziosisce un Sestiere ricco di importanti monumenti storico-artistici, inserendosi fra la Ca’ d’Oro e la Scuola della Misericordia, quale interessante modello di Casa Fondaco. Non per nulla i suoi primi proprietari vantano un passato mercantile sulle rotte che portavano all’Oriente.

• Raggiungibilità per il pubblico e per i trasporti delle opere: Palazzo Albrizzi può essere facilmente raggiunto a piedi o con il vaporetto della Linea 1 ACTV - fermata Ca’ d’Oro - comodo l’approdo per i taxi, sia sul Rio di Santa Caterina, sia sul Rio di Sant’Andrea con riva di fronte all’entrata principale del Palazzo. Lo stesso accesso è consentito ai mezzi di trasporto delle opere.

• Facilities: Al piano terra una vasta hall immette nel giardino; un’ampia scala porta al piano nobile. Il salone centrale, le cui pareti sono finemente decorate, è zona di passaggio per raggiungere le sale espositive. L’agibilità è favorita da vari varchi d’accesso e d’uscita. [2 porte danno accesso alla Galleria del piano terra. 3 porte conducono alla Sala della Pace. Alla Galleria dell’ala laterale (civico 4115/A) si accede anche attraverso un proprio vano scale. Va segnalata anche la disponibilità di vani per il deposito di strutture espositive e imballaggi.