Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione.
Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui.
Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.



la Biennale di Venezia
Main Visual Sezione Cinema (new)

Cinema


70. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica

Direttore: Alberto Barbera

28 agosto > 7 settembre 2013

Venezia Classici

MY DARLING CLEMENTINE (SFIDA INFERNALE, 1946) - JOHN FORD
Tutte le sezioni »
 
Sinossi
Nel 1882 i fratelli Earp (Wyatt, Morgan, Virgil e James) stanno portando del bestiame in California quando incontrano Old Man Clanton. Quando capiscono di essere vicini a una città, Tombstone, i fratelli più grandi si dirigono lì, lasciando il giovane James a sorvegliare il bestiame. Gli Earp scoprono presto che Tombstone è una città senza legge. Wyatt è l’unico ad affrontare l’indiano ubriaco che spara sui cittadini. Ritornati all’accampamento, scoprono che il bestiame è stato rubato e James è morto. Intenzionato a vendicare l’omicidio del fratello, Wyatt ritorna a Tombstone, prende il posto vacante di sceriffo e si incontra con Doc Holliday e i Clanton. Intanto, da Boston arriva in città la giovane Clementine Carter da Boston che va a stare nello stesso albergo di Wyatt e Doc Holliday.
31 agosto 22:30 - Sala Volpi 1 settembre 09:15 - Sala Volpi VENEZIA CLASSICI My Darling Clementine (Sfida infernale, 1946) di John Ford - Usa, 97'
v.o. inglese - s/t italiano
Henry Fonda, Victor Mature, Linda Darnell, Walter Brennan, Grant Withers, Ward Bond
 
Commento del regista
Conoscevo Wyatt Earp. Proprio all’inizio dell’epoca del muto, un paio di volte all’anno, veniva a trovare i suoi amici, cowboy che aveva conosciuto a Tombstone; molti di loro erano nella mia troupe. All’epoca lavoravo come aiuto attrezzista; gli portavo sempre una sedia e una tazza di caffè, e lui mi raccontava della sfida all’O.K. Corral. Così, in Sfida infernale (My Darling Clementine), ricostruimmo l’episodio esattamente com’era avvenuto. In effetti, i protagonisti non si erano affrontati per la strada; era stata, invece, un’ingegnosa manovra militare. (Peter Bogdanovich, Il cinema secondo John Ford, Pratiche Editrice, 1990)