Chiudi

la Biennale di Venezia
Main Visual Sezione Cinema STORIA

Cinema

70 Registi per Venezia 70

- HALA ALABDALLA
Tutte le sezioni »
 

Biografia
Nata a Hama, in Siria, nel 1956, studia Agronomia all'Università di Damasco. Appena ventenne si schiera contro il regime del suo paese e affronta 14 mesi di detenzione per motivi politici. Nel 1981 si trasferisce a Parigi dove studia genetica, antropologia e infine cinema. Con il suo primo lungometraggio documentario Ana alati tahmol Azouhour ila qabriha (Sono colei che copre di fiori la propria tomba), co-diretto con Ammar el-Beik, partecipa a Venezia nel 2006 nella sezione Orizzonti vincendo il premio Doc/It: è il primo film siriano presentato nella storia della Mostra. Il secondo film Hey! La tensi el kamoun (2008) incrocia fiction e documentario per raccontare le storie di tre personaggi tra I quali il narratore siriano Jamil Hatmal. L’ultimo lavoro della regista è il documentario Comme si nous attrapions un cobra (2012), focalizzato sugli artisti siriani che usano caricature e illustrazioni nella loro lotta per la libertà.
FILM PRESENTATI A VENEZIA:
2006 – Ana alati tahmol Azouhour ila qabriha (Sono colei che copre di fiori la propria tomba) – Orizzonti (regia, sceneggiatura, fotografia)

PRESENZE IN GIURIA:
2007 - Orizzonti (membro)


 



70 Registi per Venezia 70