la Biennale di Venezia
Main Visual Sezione Cinema STORIA

Cinema


70 Registi per Venezia 70

- AMIT DUTTA
Tutte le sezioni »
 
Nato a Jammu, in India, nel 1977, studia cinema presso la Film & Television Institute of India (FTII) a Pune. È considerato fra i registi sperimentali più interessanti fin dal suo debutto: i suoi primi film, focalizzati sulla tradizione dei racconti orali fusi con la mitologia personale, esplorano le potenzialità dell’immagine cinematografica, del mezzo pittorico e dell’uso del suono. Tra i tanti premi internazionali ricevuti dai suoi cortometraggi vanno ricordati il Premio FIPRESCI al Festival di Oberhausen, il Mikaldi d’Oro a Bilbao, il Golden Conch al Festival di Mumbai. I corti di Dutta sono stati inoltre proiettati in diversi musei e centri per l’arte fra cui la Tate Modern e il Centre Pompidou. Approfondisce lo studio del rapporto tra pittura, etno-antropologia ed eredità culturale anche col documentario Ramkhind, in cui osserva la vita quotidiana della comunità tribale Warli dove sono cresciuti alcuni dei migliori pittori indiani contemporanei. Dopo la laurea, trascorre vari mesi intervistando i pittori di un’altra comunità tribale, i Gonds, emigrati in città dopo il successo e la prematura scomparsa del giovane artista pioniere Gond Jangarh Singh Shya: il risultato è il libro Report One, che esplora le ragioni storico-artistiche della difficile situazione di Jangarh come artista moderno proveniente da una società primitiva, e il film Jangarh Film-One. Tutti i lungometraggi di Dutta sono stati presentati alla Mostra nella sezione Orizzonti: The Man’s Woman and Other Stories (2009) vince la Menzione speciale della Giuria nel 2009, l’anno dopo tocca al suo film più complesso e ambizioso, Nainsukh, basato sulla biografia dell’omonimo maestro pittore del 18 ° secolo, nel 2011 a Sonchidi (The Golden Bird). Dutta insegna presso il National Institute of Design (NID) di Ahmedabad e presso l’FTII di Pune. La sua area di interesse si concentra oggi sugli aspetti storico-artistici e culturali della Valle di Kangra e la zona circostante, alle quali dedica la maggior parte dei suoi lavori recenti come The Seventh Walk, film sperimentale costruito sui paesaggi a olio di un esperto pittore moderno indiano. Attualmente lavora a un film basato su una serie di dipinti in miniatura del 18mo secolo, sempre collocati nel paesaggio della valle di Kangra.
FILM PRESENTATI A VENEZIA:
2009 – Aadmi ki aurat aur anya kahaniya (The Man’s Woman and Other Stories) – Orizzonti (regia, sceneggiatura)
2010 – Nainsukh – Orizzonti (regia, sceneggiatura)
2011 – Sonchidi – Orizzonti (regia, sceneggiatura)

PREMI:
2009 – Aadmi ki aurat aur anya kahaniya (The Man’s Woman and Other Stories) – Menzione speciale della Giuria Orizzonti
 



70 Registi per Venezia 70

71. Mostra
Tutte le informazioni sull'edizione 2014, dal 27 agosto al 6 settembre
Biennale College - Cinema
I 3 lungometraggi dell’edizione 2013/2014 che verranno presentati alla 71. Mostra
Lido in Mostra
Servizi e agevolazioni per il pubblico, i giovani e gli accreditati