la Biennale di Venezia
Main Visual Sezione Cinema STORIA

Cinema


70 Registi per Venezia 70

- MARLEN KHUTSIEV
Tutte le sezioni »
 

Biografia
Nato a Tbilisi, in Georgia, nel 1925, studia regia con al VGIK, dove si diploma nel 1952. Inizia subito a lavorare come aiuto regista ma realizza il suo primo lungometraggio nel 1956: è Primavera in via Zarecnaja, storia d'amore tra un operaio e un'insegnante, che già anticipa i tratti della sua poetica, come l’attenzione particolare ai sentimenti e alle incertezze delle nuove generazioni, e del "cinema del disgelo". Con I due Fëdor (1959) Khutsiev lancia un eroe popolare, col volto dell’attore Vasilij Šukšin, in netta contrapposizione con i personaggi idealizzati del realismo socialista. Il film della maturità artistica è Ho vent'anni (1965), ritratto della gioventù degli anni Sessanta attraverso le vicende di tre ragazzi moscoviti: considerato tra i suoi capolavori, accostato spesso allo stile delle altre “nouvelle vagues” europee, vince il Premio Speciale della Giuria alla 26. Mostra di Venezia. Nel 1966 gira Pioggia di luglio, poi si dedica in prevalenza all'insegnamento al VGIK e a progetti televisivi tra i quali Era il mese di maggio (1970), sul tema della shoah vista dall'Armata rossa. Torna al lungometraggio narrativo nel 1983 con Epilogo, la storia di un intellettuale moscovita che ospita in casa il suocero, un anziano ancora pieno di vita reduce della Grande guerra patriottica: la convivenza li costringe a un delicato confronto generazionale. Nel 1986 Khutsiev viene nominato Artista del popolo dell'Unione Sovietica. Nel 1992 dirige il monumentale Infinitas, film di 206 minuti vincitore del Premio della Giuria Ecumenica al Festival di Berlino: seguendo il viaggio di un intellettuale di mezz’età in crisi esistenziale, il regista sviluppa una complessa riflessione sui limiti dell'esistenza e sulla storia, girata durante la dissoluzione dell'Unione Sovietica. Dopo una pausa durata quasi quindici anni firma il suo ultimo film Nevechernyaya (Indelebile, 2010), dedicato al rapporto tra i grandi scrittori russi Lev Tolstoj e Anton Cechov.
FILM PRESENTATI A VENEZIA: 
1965 – Mne dvadtsat let (Ho vent’anni) – In concorso (regia)
1976 – Dva Fyodora - Omaggio a Vasili Shukshin, Proposte di nuovi film (regia, sceneggiatura)

PREMI: 
1965 – Mne dvadtsat let (Ho vent’anni) – Premio Speciale della Giuria

PRESENZE IN GIURIA: 
1980 – Venezia 37 (membro)


 



70 Registi per Venezia 70

71. Mostra
Tutte le informazioni sull'edizione 2014, dal 27 agosto al 6 settembre
Biennale College - Cinema
I 3 lungometraggi dell’edizione 2013/2014 presentati alla 71. Mostra
Lido in Mostra
Servizi e agevolazioni per il pubblico, i giovani e gli accreditati