la Biennale di Venezia
Main Visual Sezione Cinema STORIA

Cinema


70 Registi per Venezia 70

- PABLO LARRAÍN
Tutte le sezioni »
 

Biografia
Nato a Santiago del Cile nel 1976, è considerato uno dei nomi di punta della nuova generazione di cineasti cileni. Dopo le scuole studia Comunicazione audiovisiva all’UNIACC University. È tra i membri fondatori di Fabula, una compagnia che si occupa di film e produzioni pubblicitarie. Nel 2005 dirige il suo primo lungometraggio, Fuga, distribuito nelle sale del Cile nel marzo 2006. Nel 2007 lavora al suo secondo lungometraggio Tony Manero, sceneggiato dal regista stesso, Alfredo Castro (anche protagonista) e Mateo Iribarren, ambientato negli anni del regime di Pinochet: il film viene proiettato in anteprima mondiale alla Quinzaine des Réalisateurs di Cannes nel 2008 e, oltre a numerosi altri premi, nello stesso anno vince anche il Torino Film Festival. L’indagine dell’autore in chiave narrativa sulle conseguenze della dittatura sul popolo, sempre filtrate attraverso lo sguardo privato e individuale dei suoi personaggi, prosegue con Post Mortem, ambientato durante il golpe cileno e presentato in concorso alla Mostra di Venezia nel 2010. La trilogia sulla dittatura si chiude nel 2012 con l’uscita di No - I giorni dell’arcobaleno, presentato sia al Festival di Cannes che a quello di Locarno e nominato al Premio Oscar come miglior film straniero: è la storia del giovane pubblicitario René Saavedra (interpretato da Gael Garcia Bernal) ingaggiato dai leader dell’opposizione cilena per sostenere il fronte del “no” quando Pinochet, nel 1988, di fronte a pressioni internazionali indisse un referendum sulla sua presidenza.
FILM PRESENTATI A VENEZIA:
2010 – Post Mortem – In concorso (regia, sceneggiatura)

 



70 Registi per Venezia 70

71. Mostra
Tutte le informazioni sull'edizione 2014, dal 27 agosto al 6 settembre
Biennale College - Cinema
I 3 lungometraggi dell’edizione 2013/2014 presentati alla 71. Mostra
Lido in Mostra
Servizi e agevolazioni per il pubblico, i giovani e gli accreditati