la Biennale di Venezia
Main Visual Sezione Cinema STORIA

Cinema


70 Registi per Venezia 70

- PIETRO MARCELLO
Tutte le sezioni »
 

Biografia

Nato a Caserta nel 1976, esordisce alla regia nel 2003 con i corti Carta e Scampia. L’anno seguente, Il cantiere vince il Festival Libero Bizzarri. Nel 2005, La baracca è Premio del Pubblico a Videopolis. La sua prima presenza a Venezia, nella sezione Orizzonti, corrisponde subito a un riconoscimento importante: il documentario Il Passaggio della linea (2007), col quale raccoglie storie, paesaggi e volti sui treni a lunga percorrenza che ogni notte attraversano l'Italia, vince il Premio Pasinetti (e poi la Menzione Speciale al Premio Doc/It). Il successivo La Bocca del lupo (2009) fa il pieno di premi: vince il Festival di Torino e, nel 2010, i premi Caligari della sezione Forum e Teddy Award – miglior documentario al Festival di Berlino, più David di Donatello e Nastro d’Argento, Premio della Giuria internazionale al Cinéma du Réel, Premio della Giuria internazionale al Festival di Buenos Aires. Nel 2011 torna alla mostra con due documentari-omaggio a maestri del cinema: Il silenzio di Palešjan, presentato in Orizzonti, sul cineasta armeno Artavazd Palešjan e Marco Bellocchio, Venezia 2011, un viaggio all'interno del cinema di Bellocchio in occasione della consegna del Leone d'Oro alla carriera.
FILM PRESENTATI A VENEZIA:
2007 – Il passaggio della linea – Orizzonti (regia, sceneggiatura)
2011 - Il silenzio di Palešjan – Orizzonti (regia, sceneggiatura)

PREMI:
2007 – Il passaggio della linea - Premio Pasinetti

PRESENZE IN GIURIA:
2010 – Orizzonti

 



70 Registi per Venezia 70