la Biennale di Venezia
Main Visual Sezione Cinema STORIA

Cinema


70 Registi per Venezia 70

- PAUL SCHRADER
Tutte le sezioni »
 

Biografia
Paul Schrader, cineasta tra i più importanti e apprezzati della generazione che ha dato vita alla Nuova Hollywood, studia cinema alla prestigiosa UCLA di Los Angeles laureandosi con una tesi sulle similitudini stilistiche fra Bresson, Ozu e Dreyer. Nel 1974 scrive la sua prima sceneggiatura, il film Yakuza diretto da Sidney Pollack. Due anni dopo inaugura una collaborazione che si rivelerà tra le più proficue della sua carriera: quella con Martin Scorsese, col quale scriverà quattro film, Taxi Driver (1976), Toro scatenato (1980), L’ultima tentazione di Cristo (1987), Al di là della vita (1999). Tra gli script di Schrader compaiono anche Obsession – Complesso di colpa (1976) di Brian De Palma e Mosquito Coast (1986) di Peter Weir. Nel 1978 debutta dietro la macchina da presa con Blue Collar, il primo di diciotto film da regista fra i quali American Gigolo (1980), Il bacio della pantera (1982), Mishima (1985) e Affliction (1997), invitato alla Mostra nella sezione Mezzanotte. In omaggio alla sua presenza come Presidente della Giuria di Orizzonti, a Venezia 2013 sarà presentato fuori concorso il suo nuovo film The Canyons, scritto da Bret Easton Ellis e interpretato da Lindsay Lohan e James Deen, realizzato con un’innovativa forma di produzione: i fondi sono stati raccolti sulla piattaforma web Kickstarter.
 
FILM PRESENTATI A VENEZIA
1990 – Hollywood Mavericks – Fuoriprogramma Documenti (interprete)
1997 – Affliction – Mezzanotte (sceneggiatura, regia)
2013 - The Canyons - Fuori Concorso (regia)

PRESENZE IN GIURIA
2013 – Orizzonti (Presidente)

 



70 Registi per Venezia 70