Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione.
Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui.
Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.



la Biennale di Venezia
Main Visual Sezione Cinema STORIA

Cinema


70 Registi per Venezia 70

- TARIQ TEGUIA
Tutte le sezioni »
 


Biografia
Nato ad Algeri nel 1966, dopo gli studi in filosofia e arti plastiche lavora come fotografo freelance per alcune testate algerine e come professore alla Scuola di Belle Arti della sua città. Debutta alla regia con quattro cortometraggi: Kech'mouvement (1996), Le chien (1996), Ferrailles d'attente (1998) e La clôture (2002). Venezia accoglie nel 2006 il suo esordio nel lungometraggio Roma wa la n’touma, presentato nella sezione Orizzonti, storia di un uomo e una donna che vagano per le strade di Algeri alla ricerca di un modo per lasciare il loro paese, sfuggire alla guerra e arrivare in Europa. Nel 2008 Teguia torna alla Mostra, questa volta in concorso, con il secondo film Gabbla (Inland), che si aggiudica il premio Fipresci.
FILM PRESENTATI A VENEZIA: 
2006 – Roma wa la n’touma – Orizzonti (regia, sceneggiatura)
2008 – Gabbla (Inland) – In concorso (regia, sceneggiatura)

PREMI: 
2008 - Gabbla (Inland) – Premio Fipresci


 



70 Registi per Venezia 70