Chiudi

la Biennale di Venezia
Main Visual Sezione Cinema STORIA

Cinema

70 Registi per Venezia 70

- YONFAN
Tutte le sezioni »
 


Biografia
Nato nel 1947 nello Hunan, in Cina, e cresciuto a Taiwan, Yonfan si trasferisce nel 1965 a Hong Kong dove da allora risiede. Alla fine degli anni Sessanta viaggia e studia in Europa e America. Si fa apprezzare in un primo momento come fotografo di moda (per «Harper’s Bazaar» e «Vogue») e continuando a pubblicare i propri libri di fotografie scattate nelle regioni più selvagge e remote della Cina. Comincia a dirigere film solo nel 1984, con il lungometraggio A Certain Romance. Dirige spesso per la casa di produzione di sua proprietà, la Far Sun Films, lavorando a Hong Kong, Singapore e in Giappone. Il trionfo a livello internazionale arriva con Mei shaonian zhi lian (Bishonen), proiettato con grande successo a Berlino nel 1999. Yonfan scrive, progetta ed è produttore esecutivo dei suoi film. Nel 2003 sbarca a Venezia con il suo primo documentario, Breaking the Willow, sul lascito culturale del kunqu, la tradizionale opera cinese. Torna alla Mostra, questa volta in concorso, nel 2009 con il lungometraggio di finzione Lei Wangzi (Prince of Tears), ambientato nella Taiwan degli anni ’50, la storia di due sorelle che, ritornando da scuola, trovano la loro casa depredata dalla polizia militare e i loro genitori arrestati con l'accusa di essere spie comuniste.
FILM PRESENTATI A VENEZIA:
2003 – Breaking the Willow – Nuovi territori Proiezioni speciali (regia, sceneggiatura, soggetto)
2009 – Lei Wangzi (Prince of Tears) – In concorso (regia, sceneggiatura)


 



70 Registi per Venezia 70