la Biennale di Venezia
Main Visual Musica (new)

Musica


Les Percussions de Strasbourg



La sera al Teatro alle Tese (ore 20.00) e in diretta su Radio 3, tornano in scena Les Percussions de Strasbourg con il loro campionario di strumenti, oggi a quota 400.

È per loro che Iannis Xenakis aveva concepito il famoso “sixxen”, strumento a lamine che cataloga 109 diversi suoni metallici. Ed è per loro che, sempre Xenakis, ha composto uno dei suoi pezzi di maggior impatto drammatico, Persephassa, con una distribuzione spaziale che vede i 6 percussionisti “accerchiare” il pubblico mentre suonano gli strumenti più incredibili: sirene, ciottoli e tutto un intero arsenale di tamburi, woodblock, simantra, cimbali e gong.

All’esecuzione di un classico come Persephassa, l’ensemble di Strasburgo accosta un trittico di autori italiani: Franco Donatoni con Darkness, Francesco Filidei con I funerali dell’anarchico Serantini e Alessandro Solbiati con Thai Song.

<<