la Biennale di Venezia
Main Visual Musica (new)

Musica


Orchestra del Teatro Comunale di Bologna
Coro di Voci Bianche del Teatro Comunale di Bologna



Con l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna – al Teatro alle Tese alle 20.00 e in diretta su Radio 3 – ha inizio un excursus nel pensiero musicale di Luciano Berio attraverso quei capisaldi della sua ricerca su voce e spazio.

Diretto da Roberto Abbado, il concerto si avvale della voce sopranile di Valentina Coladonato per Epiphanies, un montaggio secondo le diverse possibilità combinatorie di sette brani strumentali con altrettanti testi vocali – le vere epifanie del pezzo - scelti da Umberto Eco fra gli autori cari a Berio (Proust, Joyce, Machado, Simon, Brecht, Sanguineti).

E se per Berio creare è trasformare, il secondo brano in programma ne offre un limpido esempio: Rendering, nei suoi molteplici significati di rendere onore, restituire alla vita, tradurre, è generato dai frammenti per una sinfonia di Franz Schubert, con cui firma il pezzo a quattro mani. Berio opera qui, come dichiara lui stesso, come un vero artigiano, firmando un lavoro di restauro inteso “nel senso moderno usato in pittura”, in cui ci si sforza “di riaccendere i vecchi colori senza però celare i danni del tempo e gli inevitabili vuoti creatisi nella composizione (com’è il caso di Giotto ad Assisi)”.

Tra i due brani di Berio si colloca una novità assoluta commissionata dalla Biennale a Claudio Ambrosini, già Leone d’oro al Festival di Musica di Venezia nel 2007. Si tratta di Fonofania, che nella concezione del compositore, riecheggiando Berio, allude al magico manifestarsi del suono, un pezzo per coro di voci bianche scenograficamente distribuito alle spalle del pubblico, quasi avvolgendolo, con l’orchestra frontale sul palco. Il concerto replicherà al Teatro Comunale di Bologna l’8 ottobre.

<<
Quarto palcoscenico
Video e fotogallery
Biennale College - Teatro
Nove laboratori dal 30 luglio al 10 agosto 2014
Biennale Architettura
Fundamentals. 7 giugno > 23 novembre 2014