la Biennale di Venezia

Friday in Venice

Rem Koolhaas ospite speciale
Show interattivi, Corderie Arsenale, 1 e 2 agosto
Friday in Venice

71. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica

Tutti i film in programma alla 71. Mostra
71. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica

Steve Reich Leone d’oro alla carriera

Teatro alle Tese 21 settembre 2014, ore 20
Steve Reich Leone d’oro alla carriera

News

14. Mostra di Architettura - Fundamentals

< Indietro
apertura al pubblico dal 7 giugno al 23 novembre 2014
07 | 06 | 2014

direttore Rem Koolhaas

Sarà aperta al pubblico da sabato 7 giugno adomenica 23 novembre 2014, ai Giardini della Biennale e all’Arsenale, la 14. Mostra Internazionale di Architettura dal titolo Fundamentals, diretta da Rem Koolhaas e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta. La vernice ha luogo nei giorni 5 e 6 giugno, la cerimonia di premiazione e di inaugurazione si svolgerà sabato 7 giugno 2014.
 
La Mostra è affiancata da 65 Partecipazioni nazionali negli storici Padiglioni ai Giardini, all’Arsenale e nel centro storico di Venezia.
Sono 10 i paesi presenti per la prima volta: Costa d’Avorio, Costa Rica,Repubblica Dominicana, Emirati Arabi Uniti, Indonesia, Kenya, Marocco, Mozambico, Nuova Zelanda e Turchia.
 
Il Padiglione Italia in Arsenale, organizzato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con la PaBAAC - Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee - è curato quest’anno da Cino Zucchi con una mostra dal titolo Innesti/grafting.
 
Sono 22 gli Eventi Collaterali ufficiali ammessi dal direttore e promossi da enti e istituzioni internazionali, che allestiscono le loro mostre e le loro iniziative in vari luoghi della città.
 
 
"Una Ricerca Corale sull'Architettura!", così Paolo Baratta introduce l’edizione di quest’anno.
“Con Rem Koolhaas abbiamo dato vita a una grande Biennale di ricerca sull’Architettura. Rem ha pensato a un progetto che coinvolge tutta la Biennale, insieme a uno stuolo di ricercatori.
 
"Absorbing Modernity 1914-2014"  è stato propostoper il contributo di tutti i padiglioni dei paesi partecipanti, e quindi anch'essi sono impegnati in una parte consistente della ricerca complessiva, il cui titolo è Fundamentals.
 
La storia degli ultimi cento anni prelude a Elements of Architecture al Padiglione Centrale, dove il curatore ripropone al mondo contemporaneo nuovi riferimenti della disciplina: per gli architetti, ma anche per il dialogo con la committenza e la società.
La sezione Monditalia alle Corderie in 41 ricerche, ci ricorda senza compiacimento né pregiudizio le complessità della realtà del nostro paese, paradigmatiche di quanto avviene in altre parti del mondo, complessità che devono essere consapevolmente vissute se si vuole una rigenerazione. Danza, Musica, Teatro e Cinema, con i programmi dei nostri direttori (Virgilio Sieni, Ivan Fedele, Àlex Rigola e Alberto Barbera) parteciperanno alla vita della sezione, insieme a dibattiti e seminari lungo i sei mesi della durata della Mostra.”
 
Baratta conclude: "L’informazione conquista nuovi strumenti e l’aggiornamento si fa più facile; in questo contesto appare utile una Biennale di ricerca , anche come un antidoto alle diffuse tendenze al conformismo e all' indifferenza, e a quella passività che rischia persino di spegnere il desiderio di arte e di architettura. Ritrovare “elementi” di riferimento per esprimere meglio quei desideri è tra le ambizioni della presente ricerca, rivolta agli addetti sì, ma soprattutto al pubblico in generale.”

Rem Koolhaas
descrive Fundamentals una mostra costituita da tre componenti principali:
 
Absorbing Modernity: 1914-2014 / Partecipazioni Nazionali
Per la prima volta, i padiglioni nazionali sono invitati a sviluppare un unico tema…
65 paesi – ai Giardini, in Arsenale e in altri luoghi della città – indagheranno i momenti decisivi di un percorso secolare di modernizzazione. Tutte insieme, le partecipazioni svelano la capacità di culture materiali e ambienti politici diversi di trasformare una modernità generica in una specifica. I Paesi dimostrano, ciascuno a suo modo, una frantumazione radicale delle modernità in un secolo dove il processo di appiattimento globale sembrava rappresentare la narrazione dominante…
 
Monditalia / Arsenale
Anche qui per la prima volta, gli altri Festival della Biennale di Venezia – Danza, Musica, Teatro, Cinema – collaborano con la Mostra di Architettura…
In un momento di trasformazione politica cruciale, abbiamo scelto di guardare all’Italia come a un paese “fondamentale”, unico nel suo genere ma anche emblematico di una situazione globale nella quale molti paesi si trovano in bilico fra il caos e la piena realizzazione del loro potenziale. L’Arsenale rappresenta una scansione dell’Italia costituita da 82 film, 41 progetti di ricerca e la fusione dell’architettura con i settori Danza, Musica, Teatro e Cinema della Biennale. Ogni progetto di ricerca in Monditalia rappresenta delle condizioni uniche e specifiche ma tutti insieme costituiscono un ritratto complessivo del paese ospitante.
 
Elements of Architecture / Padiglione Centrale
Questa mostra è il risultato di una ricerca durata due anni presso la Harvard Graduate School of Design e della collaborazione con esperti provenienti dall’industria e dal mondo accademico…
Elements of Architecture sottopone a una analisi al microscopio gli elementi fondamentali dei nostri edifici, utilizzati da ogni architetto, in ogni tempo e in ogni luogo: pavimenti, pareti, soffitti, tetti, porte, finestre, facciate, balconi, corridoi, camini, servizi, scale, scale mobili, ascensori, rampe… Per la mostra sono stati selezionati i passaggi più significativi, sorprendenti e sconosciuti di un nuovo libro, Elements of Architecture, che ripercorre la storia globale di ogni elemento. Esempi antichi, passati, presenti e futuri degli elementi sono messi a confronto in stanze dedicate ciascuna ad un singolo elemento. Per creare esperienze diverse, abbiamo ricostruito alcuni ambienti molto differenti tra loro – archivio, museo, fabbrica, laboratorio, modello, simulazione…
 

“Biennale Sessions”, il progetto per le Università
Per il quinto anno consecutivo, e dopo il successo delle edizioni precedenti, la Biennale attiva anche per la 14. Mostra il progetto “Biennale Sessions” rivolto a Università, Accademie di Belle Arti, istituzioni di ricerca e formazione nel settore dell’architettura, delle arti visive e nei campi affini. Il progetto ha l’obiettivo di favorire la visita della mostra per gruppi di almeno 50 studenti e docenti che sono assistiti nell’organizzazione del viaggio e nel soggiorno. Essi potranno organizzare seminari in uno spazio messo a disposizione gratuitamente dalla Biennale. Ad oggi hanno già firmato il protocollo d’intesa 80 istituzioni internazionali.
 
“Meetings on Architecture
Quest’anno i “Meetings on Architecture” organizzati dalla Biennale si arricchiscono durante i sei mesi di Mostra di un ampio calendario di appuntamenti che animeranno lo spazio delle Corderie dell’Arsenale scandito da 7 palchi.
Il programma Weekend Specials” rappresenta parte della mostra Monditalia e si sviluppa in diversi formati: dai documentari ai laboratori, dalle conferenze ai dibattiti, alle mostre e alle performance.
Le Partecipazioni nazionali accompagnano le loro presentazioni nei padiglioni con una serie di colloqui dal vivo, dibattiti e proiezioni nel programma “Freeports” che occuperà le Corderie nei giorni feriali, come controparte del programma Weekend Specials.
L’agenda gode del contributo dei direttori di Danza, Musica, Teatro e Cinema della Biennale che svilupperanno parte dei Festival e College all’interno della Mostra di Architettura per rappresentare elementi essenziali della vita delle realtà storiche e degli spazi complessi in cui può essere pensata e immaginata l’architettura. Nel mese di ottobre è previsto il 3. Convegno Internazionale “Archivi e Mostre”.
 
L’attività Educational si rivolge a singoli e gruppi di studenti delle scuole di ogni ordine e grado, delle università e scuole di architettura, professionisti, aziende, esperti, appassionati e famiglie. Le iniziative, condotte da operatori selezionati e formati dalla Biennale, mirano a un coinvolgimento attivo dei partecipanti e si suddividono in Percorsi Guidati e Attività di Laboratorio.
 
L'offerta editoriale
L'offerta editoriale si compone quest'anno del catalogo ufficiale, del catalogo in formato ridotto e di 15 volumi dedicati agli Elements of Architecture.
Il catalogo ufficiale (576 pagine) illustra le quattro sezioni della 14. Mostra Internazionale di Architettura: Absorbing Modernity 1914- 2014 (Padiglioni Nazionali), Elements of Architecture e Monditalia (coni Weekend Specials, i Freeports e le attività dei settori di Danza, Musica, Teatro e Cinema), gli Eventi Collaterali. Il catalogo in formato ridotto è uno strumento agile per visitare la Mostra: mantiene gli stessi contenuti del catalogo ma in un formato tascabile. Entrambi sono realizzati in doppia edizione italiano e inglese.
Si aggiungono 15 volumi in lingua inglese dedicati ad altrettanti Elements of Architecture (floor, wall, ceiling, door, roof, window, façade, balcony, corridor, fireplace, toilet, stair, escalator, elevator, ramp) frutto di uno studio realizzato in collaborazione con un gruppo di ricerca della Graduate School of Design di Harvard sotto la direzione di Rem Koolhaas.
Il progetto grafico dei tre prodotti editoriali e l’identità grafica di Fundamentals sono firmati da Irma Boom. Tutta l'offerta editoriale è realizzata da Marsilio Editori.
 
La cerimonia di inaugurazione e di premiazione della 14. Mostra avrà luogo sabato 7 giugno ai Giardini alle ore 11, con la consegna del Leone d’Oro alla carriera a Phyllis Lambert,e dei premi ufficiali assegnati dalla giuria internazionale.
 
Le giornate di vernice e gli appuntamenti organizzati nel corso della 14. Mostra saranno documentati in un palinsesto composto da live-streaming, reportage e video-interviste, visibile sul sito istituzionale www.labiennale.org.
 
La 14. Mostra Internazionale di Architettura è realizzata anche con il sostegno di Rolex, Partner della manifestazione, Japan Tobacco International, Foscarini, Warner Music Group,Vela-Hello Venezia Venice Excellence DEsign. Ringraziamenti a Cleary Gottlieb Steen & Hamilton LLP, Adecco, Aernova, Ferrovie dello Stato Italiane e Knoll.
 
Si ringrazia il Ministero per i Beni e le Attività Culturali che in un momento non facile per la finanza pubblica mantiene il suo decisivo supporto, le Istituzioni del territorio che in vario modo sostengono la Biennale, la Città di Venezia, la Regione del Veneto. Il ringraziamento si estende alle autorità a vario titolo coinvolte e interessate alle strutture nelle quali la Biennale opera, e alle Soprintendenze veneziane.
 
Si ringrazia Rem Koolhaas e tutti i suoi collaboratori, e la struttura della Biennale impegnata nella realizzazione della Mostra.
Un ringraziamento va ai Direttori di Biennale Danza, Musica, Teatro e Cinema: Virgilio Sieni, Ivan Fedele, Àlex Rigola e Alberto Barbera.
Si ringraziano infine i numerosi donor, particolarmente importanti nella realizzazione della 14. Mostra.