Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione.
Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui.
Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.



la Biennale di Venezia

15. Mostra Internazionale di Architettura

La mostra è aperta al pubblico nelle sedi dei Giardini e Arsenale (ore 10-18, chiuso lunedì)
15. Mostra Internazionale di Architettura

Calendario delle proiezioni alla 73. Mostra del Cinema

11 giorni di programmazione dal 31 agosto al 10 settembre
Calendario delle proiezioni alla 73. Mostra del Cinema

News

Declan Donnellan Leone d’oro alla carriera

< Indietro
uno fra i più influenti registi europei
29 | 07 | 2016

cerimonia di premiazione venerdì 29 luglio

Il Leone d’oro alla carriera per il Teatro è stato attribuito al regista inglese Declan Donnellan. Il riconoscimento è stato proposto dal direttore del settore Teatro Àlex Rigola e accolto dal Consiglio di Amministrazione della Biennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta.

La cerimonia di consegna del Leone d’oro alla carriera a Declan Donnellan e del Leone d’argento a Babilonia Teatri si tiene venerdì 29 luglio alle ore 18.00 in Sala delle Colonne a Ca’ Giustinian.
 
Fra i più influenti registi europei ad aver affrontato i grandi classici della drammaturgia di tutto il mondo, pescando nel ricchissimo teatro elisabettiano, giacobino e della Restaurazione, nel teatro classico tedesco e francese, nel siglo de oro del teatro spagnolo, in quello russo, ma anche nella grande letteratura, Declan Donnellan è premiato alla carriera secondo la motivazione del Direttore Rigola:
“Per la sua profonda fiducia nel testo. Per la sua capacità di avvicinare i testi classici al pubblico contemporaneo conservando intatta la capacità di lettura. Per aver messo gli attori al centro del suo lavoro riuscendo a ottenere il meglio da loro. Parlare degli spettacoli di Declan Donnellan è parlare di un immenso lavoro in campo attorale”.
 
 
Declan Donnellan (Manchester - Gran Bretagna, 1953) - Cresciuto a Ealing (Londra), studia lettere e diritto al Queens’ College di Cambridge. Nel 1981 fonda con Nick Ormerod la compagnia Cheek by Jowl, per cui ha diretto oltre 30 spettacoli - affrontando i classici della drammaturgia di tutto il mondo - rappresentati in circa 400 città attraverso i 5 continenti. Attualmente Cheek by Jowl realizza gli spettacoli di Donnellan e Ormerod in tre lingue diverse. Fra i lavori più recenti: Ubu Roiin francese, Measure for Measure in russo e The Winter's Tale in inglese.
Per la Royal Shakespeare Company Donnellan ha diretto The School of ScandalKing LearGreat Expectations. Ha inoltre realizzato Le Cid per il Festival di Avignone, The Winter’s Tale per il Maly Drama Theatre di San Pietroburgo su invito di Lev Dodin e Andromaque di Jean Racine al Bouffes du Nord invitato da Peter Brook.
Ha scritto Lady Betty, ha adattato On ne badine pas avec l’amour di Alfred de Musset, Antigone di Sofocle, Il mandato di Nikolai Erdman, Masquerade di Mikhail Lermontov. Dopo il cortometraggio The Big Fish (1992) e la regia televisiva di The Making of Martin Guerre: a Musical Journey (1997), ha esordito sul grande schermo con il film Bel Ami – Storia di un seduttore(2012), interpretato dal divo della saga Twilight Robert Pattinson, da Uma Thurman e Kristin Scott-Thomas.
Ha firmato la regia di Falstaff, diretto da Claudio Abbado, al Festival di Salisburgo, e realizzato i balletti Romeo e Giulietta e Amleto per il Teatro Bolshoi.
Il suo libro The Actor and the Target, pubblicato in Russia nel 2001, è stato tradotto in quindici lingue, fra cui italiano, francese, spagnolo, tedesco, rumeno e mandarino. È regista associato al National Theatre di Londra.