La Biennale di Venezia

Your are here

Cinema -

Le sezioni autonome e parallele

Tutti i film della Settimana Internazionale della Critica e delle Giornate degli Autori - Venice Days.

Settimana Internazionale della Critica (SIC): rassegna di film – opere prime – autonomamente organizzata da una commissione nominata dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI) secondo un proprio regolamento.

Giornate degli Autori - Venice Days: rassegna di film autonomamente promossa dall’Associazione Nazionale Autori Cinematografici (ANAC) e dall’Associazione 100 Autori secondo un proprio regolamento.

32. Settimana Internazionale della Critica

La Settimana Internazionale della Critica (SIC) è una sezione autonoma e parallela organizzata dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI) nell’ambito della 74. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia (30 agosto – 9 settembre 2017) e composta da una selezione di sette opere prime in concorso e due eventi speciali, tutti presentati in anteprima mondiale. La selezione è curata dal Delegato Generale della SIC Giona A. Nazzaro con i membri della commissione di selezione Luigi Abiusi, Alberto Anile, Beatrice Fiorentino e Massimo Tria.

La sezione SIC@SIC (Short Italian Cinema @ Settimana Internazionale della critica) propone per il secondo anno una selezione di sette cortometraggi di autori italiani non ancora approdati al lungometraggio, e due eventi speciali, tutti presentati in prima mondiale.

Visita il sito

14. Giornate degli autori

La quattordicesima edizione delle Giornate degli Autori promossa da ANAC e 100 Autori è quest'anno all'insegna di una ricerca di originalità e diversità. Non per stupire, non per provocare sull'onda dei titoli facili, ma per il piacere condiviso della scoperta, della differenza, della ricerca di voci fuori dal coro.

Dice il Delegato Generale, Giorgio Gosetti: «L'esperienza della visione ci insegna che ovunque trionfa un cinema di alta fattura e professionalità che però, troppo spesso, non sa emozionare e regalare sorprese. Scegliere pochi titoli da tutto il mondo ci concede invece il privilegio e la sfida di scommettere su ogni autore e ogni opera come se fosse unica, e proprio per questo specialmente preziosa. Non abbiamo l'ambizione di offrire solo capolavori nella nostra selezione ufficiale e tra i nostri eventi speciali; vorremmo invece che il pubblico potesse dire ogni volta: valeva la pena di viaggiare sulle ali di questa storia, sono felice di aver incontrato un autore».

Visita il sito


Condividi su