la Biennale di Venezia
Main Visual Sezione Teatro (new)

Teatro


Barcelona International Theatre - BIT (Spagna)

Venerdì 14 ottobre - ore 21.00
Teatro Goldoni
Barcelona International Theatre - BIT (Spagna)
Desaparecer  (Sparire)
poema-concerto per due voci perdute nella nebbia
regia Calixto Bieito
 
da testi di Edgar Allan Poe
traduzione dei testi Julio Cortázar
drammaturgia Calixto Bieito
musica Maika Makovski
con Juan Echanove, Maika Makovski
scene Aida Guardia
costumi Marian Corominas
produzione Barcelona International Theater (BIT), Grec 2011 Festival de Barcelona, Teatre Romea
 
Spesso definito regista dello scandalo, soprattutto per le regie liriche che hanno infranto l’inviolabilità di mostri sacri come Verdi e Mozart, Calixto Bieito rivendica l’idea di un’arte senza pregiudizi, dove tutto è rappresentabile. “Il teatro mi ha dato una libertà che non mi sarei mai immaginato – dichiara - libertà di rileggere i classici, innanzitutto, perché tutta l’arte del Novecento su questo si fonda, e il lavoro del regista è quello di ricreare e, come un cronista della propria epoca, di riportare i classici, sia che appartengano al teatro o all’opera, al mondo contemporaneo: quello che credo di dover fare è una lettura del mio tempo. È l’emozione che conta davvero”.
 
Dal Gran Teatre del Liceu di Barcellona al Festival di Salisburgo, Bieito è fra i registi più richiesti dal circuito internazionale dell’opera ed è di casa anche nei maggiori festival di teatro. Il suo debutto come regista avviene nel 1995, e due anni dopo, con La verbena de la Paloma, un classico della Zarzuela, è già ospite del Festival di Edimburgo, dove, negli anni, sarà ripetutamente ospite. La verbena de la Paloma e La vida es sueño di Calderón de la Barca, a detta dello stesso Bieito, rappresentano un momento particolarmente significativo della sua carriera. Il lavoro su Calderón non mancherà al Festival di Edimburgo, ma sarà anche al Barbican Theatre di Londra e alla Brooklyn Academy of Music di New York. Uno spettacolo destinato a lunga vita, ripreso ancora l’estate scorsa in una nuova versione al Teatro San Martín di Buenos Aires. Las Comedias Barbaras di Valle-Inclán è un altro dei suoi successi internazionali e impone il regista come rappresentante di quel filone espressionista e surrealista che da Goya arriva a Buñuel. Dal 1999 è direttore artistico del Barcelona International Theatre che ha una sua compagnia per cui Bieito firma la maggior parte delle produzioni. Fra i premi ricevuti, lo European Award Pro Europa 2009, in passato attribuito a Daniel Barenboim, Norman Foster, Jean Nouvel, Placido Domingo, fra gli altri.
 
È un “poema-concerto per due voci perse nella nebbia” lo spettacolo che Bieito riserva alla Biennale di Venezia e in prima per l’Italia, dopo il debutto di luglio al Festival Grec di Barcellona, uno spettacolo che fonde le due passioni di Bieito – teatro e musica. Ispirato ai testi di due outsider della letteratura come Edgar Allan Poe e Robert Walser, alla loro diversa resistenza al non senso della vita, “Desaparecer è il desiderio di smettere d’esistere e fondersi con il nulla. Per usare le parole di Canetti: ‘L’esperienza di Walser nella lotta per l’esistenza, lo porta all’unica sfera dove la lotta non esiste, al manicomio, il monastero dell’epoca moderna’. Poe e Walser passeggiano sul limite della nostra immaginazione, qui depositano i loro corpi in una bella prateria innevata, riposando dopo una lunga e desolante camminata” (Calixto Bieito).

[ Scarica il depliant del Festival in formato PDF ]
 
Quarto palcoscenico
Video e fotogallery
Biennale Musica 2014
20 > 21 settembre, 3 > 12 ottobre 2014
Biennale Architettura
Fundamentals. 7 giugno > 23 novembre 2014