la Biennale di Venezia
Main Visual Sezione Teatro (new)

Teatro


Luca Ronconi

4 > 11 agosto 2012
Iuav – Ex Cotonificio S. Marta
Luca Ronconi – Questa sera si recita a soggetto
Laboratorio per 4 registi, 20 attori e 5 uditori, in lingua italiana
Presentazione al pubblico: 11 agosto
 
SELEZIONI
Le domande di ammissione vanno effettuate entro il 24 giugno 2012
(iscrizioni a partire dall’8 giugno 2012)
 
 
Registi
I candidati dovranno inviare entro il 24 giugno 2012:
  - CV (max 35 anni) in formato pdf
  - link a video di lavori realizzati (max. 3 video, max. 3’ ciascuno)
 
Attori
I candidati dovranno inviare entro il 24 giugno 2012:
  - CV (max 35 anni) in formato pdf
  - foto ritratto e a figura intera
  - link a video di lavori realizzati (max. 3 video, max. 3’ ciascuno)
 
Attenzione: non saranno accettate domande incomplete
 
Le selezioni saranno effettuate dal curatore del laboratorio e dal Settore Teatro della Biennale di Venezia; l’esito delle selezioni verrà comunicato entro il 30 giugno 2012.
 
I registi selezionati saranno tenuti a partecipare ad un incontro preliminare nel mese di luglio 2012 sulla base di un progetto di regia su Questa sera si recita a soggetto di Luigi Pirandello che tenga conto dei seguenti punti:
• 5 attori
• Nessuna tecnologia a disposizione
• Il lavoro finale dovrà avere durata massima di 15’
• Il brano di testo individuato dovrà essere utilizzato senza modifiche.
 
 
COSTI DI PARTECIPAZIONE
La quota di partecipazione a ciascun workshop è di Euro 60.
Ogni ulteriore costo (viaggio, vitto, alloggio etc.) sarà a carico dei partecipanti.
I costi della partecipazione all’incontro preliminare saranno a carico della Biennale di Venezia.
 
Si precisa che quanto sopra si riferisce ad eventuali incontri preliminari a Venezia per i quali La Biennale provvederà ad organizzare a proprie spese il viaggio dei partecipanti.
 
Luca Ronconi (Susa – Tunisia 1933)
Diplomato all’Accademia d’Arte Drammatica di Roma nel 1953, esordisce come attore diretto da Luigi Squarzina, Orazio Costa e Michelangelo Antonioni. Le sue prime esperienze registiche si svolgono con la Compagnia Gravina/Occhini/Pani/Ronconi/Volonté, per la quale cura l’allestimento di La buona moglie, abbinato a La putta onorata (1963), e I lunatici di Middleton e Rowley (1966). È Orlando Furioso (1969) di Ariosto, nella riduzione elaborata da Sanguineti, che lo farà conoscere al mondo intero. Dal 1975 al 1977 è Direttore della Settore Teatro alla Biennale di Venezia, dove mette in scena il kolossal Utopia, 7 commedie aristofanesche. Tra il 1977 e il 1979 fonda e dirige il Laboratorio di progettazione teatrale di Prato. Negli anni ‘80, alcune fondamentali tappe del percorso di ricerca ronconiano sono: Ignorabimus di Holz (1986), Dialoghi delle carmelitane di Bernanos (1988), Tre sorelle di Cechov (1989). Dal 1989 al 1994 dirige il Teatro Stabile di Torino. Di questo periodo, si ricordano: Mirra di Alfieri (1988), Strano interludio di O’Neill, L’uomo difficile di Hofmannsthal e Gli ultimi giorni dell’umanità di Kraus (1990), allestito nel vasto ambiente della sala-macchine del Lingotto di Torino. Dal 1994 al 1998 dirige il Teatro di Roma, dove mette in scena Aminta di Tasso (1994), Re Lear di Shakespeare (1995), Il lutto si addice a Elettra di O’Neill (1997), Questa sera si recita a soggetto di Pirandello (1998). Nel 1999 assume le deleghe per la direzione artistica del Piccolo Teatro di Milano. Allestisce La vita è sogno di Calderón de la Barca e Il sogno di Strindberg (2000), Lolita. Sceneggiatura di Nabokov, I due gemelli veneziani di Goldoni, Phoenix della Cvetaeva e Candelaio di Bruno (2001); quindi Quel che sapeva Maisie di James e Infinities del matematico Barrow. Nell’estate 2002, al Teatro greco di Siracusa, allestisce la trilogia Prometeo incatenato di Eschilo, Le Baccanti di Euripide, Le rane di Aristofane. L’estate successiva è al Teatro Farnese di Parma con Peccato che fosse puttana di Ford. Fra le numerose regie liriche ricordiamo: Nabucco (1977), Norma (1978), La Traviata (1982), Aida (1985), Tosca (1997), Carmen (1970), Das Rheingold (1979), Don Giovanni (1990 e 1999), Lohengrin (1999).
 
 
In collaborazione con Università IUAV di Venezia
 
Quarto palcoscenico
Video e fotogallery
Biennale Musica 2014
20 > 21 settembre, 3 > 12 ottobre 2014
Biennale Architettura
Fundamentals. 7 giugno > 23 novembre 2014