La Biennale di Venezia

Your are here

Final Cut in Venice

74. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica

quinta edizione

3-5 settembre 2017

 

Documenti:
Final Cut in Venice 2017

 

La quinta edizione del workshop Final Cut In Venice avrà luogo dal 3 al 5 settembre 2017 nell’ambito del Venice Production Bridge in collaborazione con Laser Film, Mactari Mixing Auditorium, Titra Film, Sub-Ti Ltd, Sub-Ti ACCESS Srl, Rai Cinema, El Gouna Film Festival, Festival International du Film d’Amiens, Festival International de Films de Fribourg, MAD Solutions, Eye on Films, Institut Français.

La Mostra intende dare un aiuto concreto al completamento di film provenienti dai paesi africani e dall'Iraq, dalla Giordania, dal Libano, dalla Palestina e dalla Siria; dare un'opportunità ai loro produttori e registi di presentare i film in lavorazione a operatori e distributori internazionali con lo scopo di facilitarne la post-produzione, promuovere eventuali partnership di co-produzione e l'accesso al mercato.

Il workshop consiste in tre giornate di lavoro durante le quali 6 film selezionati in copia lavoro sono presentati a produttori, buyer, distributori e programmatori di festival cinematografici. Sono previsti momenti di networking, incontri e riunioni in cui i registi e produttori potranno confrontarsi con i partecipanti al workshop.

 

I 6 progetti selezionati sono:

 

FILM DI FINZIONE

1 - “A Kasha” di hajooj kuka (Sudan, Sudafrica, Qatar)

2 -  “Joint Possession” di Leila Kilani (Marocco, Francia, Qatar, Emirati Arabi Uniti)

3 - “Our Madness” di João Viana (Mozambico, Francia, Portogallo, Qatar)

4 - “The Harvesters” di Etienne Kallos (Sudafrica, Francia, Grecia, Polonia)

 

DOCUMENTARI

5 - “Freedom Fields” di Naziha Arebi (Libia, Gran Bretagna)

DOCUFICTION

6 - “Dream Away” di  Marouan Omara e Johanna Domke (Egitto, Germania, Qatar)

 

Il workshop si concluderà con l'attribuzione di premi in kind oppure in cash, finalizzati al sostegno economico dei film nella fase di post-produzione:

Inoltre quest’anno La Biennale ha deciso di istituire un premio di € 5.000, che sarà assegnato da un’apposita giuria da essa designata, al miglior film in post-produzione. Il premio sarà attribuito da una giuria composta da tre membri designati dal Direttore Artistico della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, mentre gli altri premi saranno assegnati tramite decisione finale e irrevocabile del Direttore Artistico insieme ai partner di Final Cut in Venice, i vertici delle istituzioni e le società di servizi che forniscono i premi.

 

- € 15.000 per color correction di un lungometraggio offerti da Laser Film (Roma) fino a 50 ore di lavoro (tecnico compreso);

- fino a € 15.000 offerti da Mactari Mixing Auditorium (Parigi) per il missaggio sonoro di un lungometraggio (fino a 12 giorni di lavoro, tecnico del missaggio escluso);

-  fino a € 5.000 offerti da Titra Film (Parigi) per il master DCP, sottotitolaggio francese e inglese (traduzione non inclusa), creazione file i-Tunes, Google o Netflix + € 5.000 di sconto per la digital color correction (tecnico non incluso);

- fino a € 7.000 per la creazione di un master DCP con sottotitoli in italiano o in inglese, messi a disposizione da Sub-Ti Ltd. (Londra);

- fino a € 7.000 per una versione accessibile ai disabili sensoriali, ovvero sottotitoli per i sordi e audio descrizione per i ciechi e ipovedenti, inclusi gli audio sottotitoli in voice over, in italiano o in inglese (saranno forniti i sottotitoli e la traccia audiodescritta per l’inserimento in DCP), offerta da SUB-TI ACCESS Srl (Torino);

- € 5.000 per l’acquisizione dei diritti biennali di messa in onda da parte di Rai Cinema;

- $ 5.000 assegnati ad un progetto di origine araba offerti dal El Gouna Film Festival;

- stampa di una copia in 35mm (senza sottotitoli) o partecipazione ai costi di realizzazione di un DCP (€ 2.000), offerti dal Festival International du Film d’Amiens;

- stampa di una copia in 35mm (senza sottotitoli) o partecipazione ai costi di realizzazione di un DCP (€ 2.000), offerti da Festival International de Films de Fribourg;

- marketing, pubblicità e distribuzione nel mondo arabo offerti da MAD Solutions per un progetto arabo (con l’eccezione dei progetti già a carico di MAD Solutions);

- Un film selezionato avrà la possibilità di beneficiare dell’etichetta Eye on Films, che presenterà il film a distributori e festival affiliati a EoF e contribuirà al lancio pubblicitario del film per un valore di € 2.000 in occasione della sua prima mondiale in un festival di categoria A.

Biennale Cinema
Biennale Cinema