la Biennale di Venezia
Main Visual Sezione Cinema (new)

Cinema


Gli spazi e i servizi al Lido

Gestione diretta degli spazi al Lido
Riqualificazione degli edifici della Mostra
Restauro completo della Sala Grande storica
Rilancio dei servizi
Guarda il video >>
 
Per la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, la Biennale di Venezia dal 2009 si è fatta carico di intervenire direttamente nell’organizzazione e nella gestione degli spazi della Mostra al Lido, e lo ha potuto fare grazie alla sensibilità e alla collaborazione continua del Comune di Venezia.
 
La Biennale – negli spazi al Lido avuti in concessione dal Comune - ha voluto dare pertanto una nuova chiara prospettiva al sistema delle Sale, agli spazi circostanti e ai percorsi della Mostra, dando nuova qualità e stile all’insieme degli edifici (Palazzo del Cinema, Palazzo del Casinò, Sala Darsena, Lion’s Bar).
 
Sono stati inoltre contemporaneamente rilanciati i servizi per il pubblico della Mostra, grazie alla collaborazione delle diverse autorità e dei soggetti locali.
 
A questi interventi ne seguiranno altri che sono in fase di progettazione, che trasformeranno la Mostra del Cinema in qualcosa di diverso da prima, consentendo così, una volta completate tutte le opere, un nuovo livello di eccellenza per la Mostra e per il Lido.
 
Grazie a un accordo con l’Hotel Excelsior, la Biennale ha avuto in affitto lo storico edificio liberty del "Lion's Bar" (uno dei siti più significativi del Lido) insieme agli spazi sotto i portici, che consentirà una gestione unitaria e qualificata di questo punto centrale per la Mostra.
 
Sempre secondo questo progetto complessivo, la Biennale ha sviluppato accordi tesi a realizzare speciali condizioni di ospitalità per il pubblico e gli ospiti, che rendano la Mostra più accogliente e competitiva. È stato concluso un accordo con l’Excelsior al Lido e la Starwood (Hotel Danieli, Europa a Venezia) che prevede un contingente di camere a prezzo prefissato, con costi di ospitalità stabili e contenuti che saranno destinati alle delegazioni, alle produzioni e alle distribuzioni dei film della Mostra, consentendo il soggiorno alle condizioni migliori in strutture ad alto livello.
 
Dal punto di vista tecnologico, e sempre grazie alla collaborazione del Comune di Venezia, viene realizzata in questa Mostra la copertura WiFi gratuita al Lido, messa a disposizione dei visitatori, dei giornalisti e degli operatori (per lo svolgimento della loro attività) nelle sedi della Mostra e nei punti di maggior transito del pubblico al Lido.
 
La Biennale si è quindi impegnata direttamente nel restauro completo della Sala Grande del Palazzo del Cinema, che diventa Sala storica. È la prima volta che la Sala Grande viene rinnovata nello spirito delle sue origini, attraverso una rilettura contemporanea degli elementi formali del progetto del 1937. Si intende così valorizzare la prima Mostra del Cinema della storia, unica a disporre ancora della Sala delle origini.
 
L’intervento prevede il ripristino delle architetture originali, il rinnovo dell’acustica e dell’illuminazione e il completo riallestimento degli interni (poltrone, pavimenti, tendaggi, quinte) secondo lo stile d’epoca originario. A completamento del restauro della Sala Grande, sono previsti interventi anche nella Hall al piano terra e nella Galleria del Palazzo del Cinema, con l’intento di adeguare il Palazzo stesso a standard estetici e tecnologici in linea con le necessità della Mostra del Cinema.
 
La Biennale riparte dunque al Lido valorizzando la propria Storia, e la Storia sarà presente nel rinnovato Palazzo del Cinema attraverso un allestimento che farà riferimento ad autori e opere di particolare rilievo presenti negli anni alla Mostra.
 
Il progetto di adeguamento prevede anche di intervenire sulla copertura del Palazzo del Casinò per impedire che si verifichino nuovamente le copiose infiltrazioni d’acqua registrate lo scorso anno proprio durante lo svolgimento della Mostra del Cinema.