la Biennale di Venezia
Main Visual Sezione Danza (new)

Danza


Choreographic Collision

LABORATORIO DI FORMAZIONE COREOGRAFICA
MOVING THE CITY
13 febbraio > 27 marzo 2011
 
Choreographic Collision giunge alla quinta edizione e prosegue la sua attività di formazione coreografica riproponendo la seconda parte del Progetto che si incentra sulla creazione coreografica.
Si vuole offrire l'opportunità a giovani coreografi selezionati di intraprendere un percorso di approfondimento e di ricerca fino a giungere alla creazione di brevi composizioni coreografiche originali che daranno vita a un evento che si articolerà nel tessuto urbano della città di Venezia.
I coreografi avranno l'opportunità realizzare il Progetto in collaborazione con i danzatori dell'Arsenale della Danza.
Il Progetto si sviluppa attraverso una serie di laboratori con la Direzione Artistica di Ismael Ivo e la presenza di Stefano Tomassini come drammaturgo, in collaborazione con altre importanti Istituzioni culturali della città di Venezia.
 
Moving the City è un progetto che si sviluppa nell’ambito dell’Arsenale della Danza e che vorrebbe trovare ispirazione artistica dalla città di Venezia, dalla sua cultura, dal suo patrimonio architettonico per poter promuovere e sostenere un dialogo interculturale tra giovani professionisti nel campo delle arti performative. Un progetto che nasce in collaborazione con importanti Istituzioni culturali della città di Venezia ed il progetto Choreographic Collision a cura dell’Associazione Danzavenezia. Giovani danzatori e coreografi si incontreranno su un terreno multidisciplinare per una discussione e uno scambio culturale che riguarderà la storia, l’architettura della città e il contesto originale dei suoi mezzi di trasporto pubblico, gli unici al mondo a muoversi sull’acqua.
(Ismael Ivo)
 
 
CHOREOGRAPHIC COLLISION
Moving The City
13 febbraio > 27 marzo 2011
Percorso di formazione coreografica a cura di Danzavenezia
Direzione artistica di Ismael Ivo
nell'ambito delle attività dell'Arsenale della Danza
 
Art.1
Il Progetto si rivolge a coreografi maggiorenni che abbiano presentato in pubblico almeno due creazioni (eccetto saggi scolastici) eseguite da due o più danzatori.
 
Art.2
Si accede al Progetto mediante audizione che si svolgerà il giorno 15 gennaio 2011 presso il Teatro Piccolo Arsenale (Venezia). Verrà selezionato un numero di partecipanti compreso tra le 5/7 persone.
 
Art.3
I documenti necessari per accedere all'Audizione sono:
  • Richiesta di partecipazione compilata in ogni sua parte e firmata (*termine prorogato al 20 dicembre 2010);
  • Curriculum vitae e foto di riconoscimento;
  • Elenco delle creazioni presentate in pubblico;
  • Video di una propria creazione della durata minima di 5 minuti e massima di 15 minuti (tramite invio di DVD oppure indicando link a pagine web);
  • Una descrizione breve del progetto coreografico di nuova creazione (anche non ancora realizzato) comprensivo di ricerca musicale e disegno luci (max una cartella)
  • Una lettera in cui vengano esposte le motivazioni per cui si intende partecipare al Progetto.
 
Art.4
La documentazione dovrà pervenire presso ASSOCIAZIONE DANZAVENEZIA c/o Viviana Palucci – Sestiere San Polo, 2296 – 30125 Venezia entro il 20 dicembre 2010 (farà fede il timbro postale).
Sulla base della documentazione presentata la Commissione valuterà l'opportunità della partecipazione del candidato alla successiva Audizione.
In ogni caso verrà data comunicazione al candidato della decisione effettuata.
 
Art.5
L'Audizione consisterà in un laboratorio coreografico condotto da Ismael Ivo e in un colloquio individuale.
 
Art.6
La selezione privilegerà i coreografi di nazionalità italiana, riservando una quota parte a coreografi di altre nazionalità, sia appartenenti alla Comunità Europea che di provenienza internazionale.
I candidati provenienti da Paesi esteri non hanno l'obbligo di partecipazione all'audizione, ma saranno selezionati tramite video ed eventualmente contattati telefonicamente per un colloquio.
 
Art.7
La Commissione è composta dal Direttore Artistico dell'Arsenale della Danza della Biennale di Venezia, da un rappresentante della Fondazione La Biennale di Venezia, dal Presidente dell'Associazione Danzavenezia e da un collaboratore a sua scelta.
 
Art.8
Il giudizio della Commissione è inappellabile.
 
Art.9
La Commissione darà comunicazione ai coreografi partecipanti della avvenuta selezione.
 
Art.10
La partecipazione al Progetto da parte dei coreografi selezionati è completamente gratuita.
Sono a carico dei partecipanti le spese di viaggio e vitto.
L'Organizzazione offre la possibilità di provvedere all'alloggio dei partecipanti al Progetto.
I candidati selezionati provenienti da Paesi esteri possono richiedere una lettera di presentazione per richiedere contributi presso le Istituzioni che promuovono le attività culturali nei loro rispettivi Paesi d'origine.
 
Art.11
La partecipazione comporta l'obbligo della frequenza per tutto il periodo di svolgimento del progetto.
 
Art.12
Gli spazi per lo svolgimento del Progetto saranno individuati sia tra quelli gestiti dalla Biennale di Venezia, che presso altre strutture ritenute idonee allo scopo, situate sul territorio provinciale.
 
Art.13
L’Organizzazione declina ogni responsabilità per danni alle persone o alle cose che dovessero accadere nel corso dell'Audizione o durante lo svolgimento del Progetto, siano gli stessi subiti o causati dalle persone partecipanti.
 
Art.14
Tutti i coreografi selezionati dovranno produrre il giorno d'inizio del Progetto certificazione medica di sana e robusta costituzione e la fotocopia di una polizza di assicurazione infortuni.
 
Art.15
Eventuali variazioni allo svolgimento delle attività previste nel Progetto potranno essere apportate dall'Organizzazione in ogni momento sulla base di eventi e decisioni oggi non prevedibili.
 
Art.16
Per qualsiasi controversia è competente il Foro di Venezia.