la Biennale di Venezia
Main Visual Sezione Cinema (new)

Cinema


Premio Persol 3-D per il più creativo film 3-D stereoscopico dell’anno

Shimizu Takashi (Giappone - Presidente)
Nasce nel 1972 a Gunma, in Giappone. Sceneggiatore e regista di film per l’home video, nel 1999 riscuote un grande successo per passaparola con Juon (Juon: the Curse) e Juon 2 (Juon: the Curse 2), che porta alla realizzazione di due acclamati sequel per il grande schermo, Ju-on (Juon: The Grudge, 2002) e Ju-on 2 (Juon: The Grudge 2, 2003). Nel 2004 esce il remake del primo episodio della serie, prodotto da Sam Raimi, con il titolo The Grudge, per due settimane campione di incassi ai botteghini americani. Anche il successivo The Grudge 2 ottiene lo stesso risultato. Il film a budget ridotto Marebito (Stranger from Afar, 2004) vince il Corbeau d’Or al Brussels International Festival of Fantasy Film. Tra i lavori di Shimizu, anche Tomie: Re-birth (2001) e Rinne (Reincarnation, 2005). Attualmente ha nuovi progetti in corso, sia a Hollywood che in Giappone.  
 
Jim Hoberman (USA)
Vive a New York, dove è nato e cresciuto; è il critico cinematografico principale del “Village Voice”, il più importante settimanale degli Stati Uniti, oltre ad essere professore di cinema alla Cooper Union. È autore di vari volumi, tra i quali Midnight Movies (scritto con Jonathan Rosenbaum), Vulgar Modernism: Writing on Movies and Other Media, e The Dream Life: Movies, Media, and the Mythology of the Sixties. La pubblicazione del suo prossimo libro, An Army of Phantoms: Hollywood and the Making of the Cold War è prevista per l’inizio del 2011. Ha co-curato mostre al Jewish Museum e al P.S. 1 di New York. Ha fatto parte delle giurie dei festival di Rotterdam, Berlino, Gerusalemme e Napoli e ha recentemente completato il suo secondo mandato come membro del Comitato di selezione del New York Film Festival.  
 
David Zamagni (Italia)
Nasce a Rimini nel 1971; regista e filmmaker, vive e lavora a Roncofreddo. Insieme a Nadia Ranocchi è autore dei progetti del gruppo Zapruder. Dal 1994 al 2000 è attore e in più occasioni coautore, con Enrico Casagrande e Daniela Nicolò, dei progetti del gruppo Motus. Nell’ambito del teatro di ricerca italiano si è successivamente occupato della realizzazione delle tracce filmiche di diversi spettacoli della compagnia Fanny&Alexander fino alla più recente collaborazione nel Purgatorio di Romeo Castellucci. Il gruppo Zapruder, fondato nel 2000 da David Zamagni, Nadia Ranocchi e Monaldo Moretti, e di cui oggi fanno parte anche il musicista Francesco Brasini ed Elena Biserna, è stato recentemente insignito del Premio Lo Straniero per “la natura ibrida e anti-commerciale del loro ‘cinema da camera’ che rende questa esperienza un importante esempio di resistenza e radicalità nel panorama nazionale ed internazionale”. Il lavoro di Zapruder si colloca nella zona interstiziale fra arti visive, performative e cinematografiche ed è il risultato di una commistione tra tecnologia e artigianato a partire dalla storia delle tecniche di visione, in un processo di continua messa in discussione di linguaggio, estetica e mezzo tecnico. Dal 2005 il gruppo esplora le possibilità della stereoscopia progettando e costruendo i dispositivi sia di ripresa sia di visione. 
 
71. Mostra
Tutte le informazioni sull'edizione 2014, dal 27 agosto al 6 settembre
Biennale College - Cinema
I 3 lungometraggi dell’edizione 2013/2014 presentati alla 71. Mostra
Lido in Mostra
Servizi e agevolazioni per il pubblico, i giovani e gli accreditati