Chiudi

la Biennale di Venezia
Main Visual Sezione Cinema STORIA

Cinema

70 Registi per Venezia 70

- SALVATORE MEREU
Tutte le sezioni »
 

Biografia
Salvatore Mereu nasce a Dorgali nel 1965. Dopo il diploma in regia al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, gira diversi cortometraggi come Notte rumena (1996), Miguel (1999), Il mare (2004). Fin dal suo primo lungometraggio Ballo a tre passi (2003), caratterizzato da una particolare struttura in quattro parti, ognuna corrispondente a una stagione dell’anno, esplora il rapporto fra tradizione e modernità nella sua terra, la Sardegna. Con Ballo a tre passi Mereu riceve una Menzione speciale alla Settimana della Critica a Venezia nel 2003 e si aggiudica anche il David di Donatello come miglior regista emergente. Il secondo film, Sonetàula (2008), viene presentato alla Berlinale nella sezione Panorama. È di nuovo alla Mostra nel 2010 con Tajabone, ambientato fra i giovani studenti delle scuole medie alla periferia di Cagliari, e nel 2012 in Orizzonti con Bellas Mariposas, tratto dal libro omonimo di Sergio Atzeni, la storia di due ragazzine adolescenti che vivono in un quartiere popolare di Cagliari.
FILM PRESENTATI A VENEZIA:
2003 – Ballo a tre passi – Settimana Internazionale della Critica
2010 – Tajabone – Controcampo italiano
2012 - Bellas Mariposas - Orizzonti

PREMI:
2003 – Ballo a tre passi – Menzione speciale

 



70 Registi per Venezia 70