fbpx Biennale College Asac - Cinema
La Biennale di Venezia
    • IT
  • Menu

Your are here

Scrivere in residenza

Biennale College ASAC

Scrivere di Cinema

Bando nazionale dedicato a giovani laureati italiani under 30, studiosi di Cinema per la scrittura di testi che saranno raccolti in una pubblicazione della Biennale di Venezia.

La ricerca sarà sul campo: i candidati selezionati saranno invitati ad assistere al programma della 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica e guidati da un tutor faranno ricerca nelle sedi dell’Archivio Storico delle Arti Contemporanee.

I giovani studiosi, partendo dal tema proposto, porteranno avanti in Archivio, guidati dal tutor, una ricerca di fonti, di riferimenti storici per la redazione di un testo da un minimo di 10 a un massimo di 15 cartelle dalla sua prima bozza alla versione per la stampa.

Saranno selezionati al massimo 3 partecipanti.

Il progetto prevede tre fasi di attività a Venezia nelle sedi della Biennale di Venezia (Ca’ Giustinian, Arsenale, Lido di Venezia, Biblioteca della Biennale ai Giardini, Archivio Storico al VEGA).

 

Titolo: La Mostra del Cinema di Venezia negli ultimi 20 anni

Tema:
Nel panorama contemporaneo del cinema, i festival hanno riconquistato negli ultimi anni una progressiva centralità sia nelle scelte dell’industria che in quelle degli autori, sia nel dibattito giornalistico, sia in quello critico e culturale. In epoca recente, a livello internazionale, i festival hanno sempre più attirato l’attenzione della pubblica opinione specializzata e generalista a causa dell’importanza dei film, delle personalità e delle nuove tendenze proposte, nonché delle discussioni accese, dimostrandosi in grado di raccontare e spiegare molto dell’arte, della cultura e dell’industria cinematografica contemporanea.

Riassumendo alcuni caratteri di questa situazione, nei festival vengono spesso definiti i criteri di selezione della qualità, il gusto comune della critica e del pubblico, l’esperienza collettiva e di relazione diretta messa in atto dal pubblico in un contesto sempre più legato invece a relazioni indirette e mediatizzate (web e social media), il concetto di distribuzione alternativa a quella tradizionale, il concetto di cinema indipendente.

In questo complesso scenario, la storia della Mostra di Venezia negli ultimi 20 anni può risultare esemplare per individuare le tappe e le caratteristiche principali di tali cambiamenti, anche in forza della centralità e dell’importanza crescenti che essa ha acquisito nel panorama internazionale in questo periodo, rinforzata nella propria identità strutturale grazie alle strategie generali della Biennale di Venezia di cui fa parte.

In particolare, la Mostra di Venezia ha segnalato negli ultimi due decenni, tra l’altro, nuovi autori spesso esordienti di nuovi paesi e aree culturali cinematografiche emergenti (Corea, Sudamerica), una rinascita e una riattualizzazione di alcuni generi cinematografici (fantasy, animazione), la nuova vita del documentario.

Percorsi di ricerca:
Dal tema generale si delineano quindi tre possibili percorsi di ricerca:
· La “geografia” della Mostra. Si può parlare alla Mostra di cinematografie nazionali? Quali caratteristiche hanno avuto le presenze delle diverse cinematografie e dei diversi paesi alla Mostra dal 1998 in avanti?
· Si può parlare di “generi” alla Mostra? Si è registrato un progressivo allargamento ai generi dal 1998 in avanti? Quando hanno acquisito maggiore rilevanza i documentari?
· Quali sono state le opere prime alla Mostra dal 1998 in avanti e quale carriera hanno avuto i loro registi, anche in confronto con altri festival?

Tutor: Nicola Lagioia
Nicola Lagioia è nato a Bari nel 1973.
Ha pubblicato i romanzi Tre sistemi per sbarazzarsi di Tolstoj (senza risparmiare se stessi) (minimum fax 2001, premio Lo Straniero), Occidente per principianti (Einaudi 2004, premio Scanno), Riportando tutto a casa (Einaudi 2009, premio Vittorini, premio Volponi, premio Viareggio). Il suo ultimo romanzo, "La ferocia" (Einaudi 2014) ha vinto il premio Mondello e il premio Strega.
I suoi libri sono tradotti in 15 paesi.
Ha diretto dal 2002 al 2015 nichel, la collana di narrativa italiana dell'editore di minimum fax.
È stato il vicedirettore della rivista "Lo Straniero".
Dal 2013 al 2015 è stato uno dei selezionatori della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia.
Ha condotto per Rai Storia la trasmissione di cinema e letteratura "Rewind" e per Rai5 la trasmissione di teatro, musica e letteratura "Memo".
È dal 2009 una delle voci di Pagina3, rassegna stampa quotidiana di Radio3.
Scrive per diversi giornali e riviste tra cui "Repubblica", "Il Venerdì", "Internazionale", "Il Fatto Quotidiano".
Dal 2016 è il direttore del Salone Internazionale del Libro di Torino.

 

STRUTTURA DEL PROGETTO

Prima fase – dal 30/08/2019 al 07/09/2019
partecipazione alle attività programmate nell’ambito del 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica e inizio attività di ricerca presso l’Archivio Storico guidati dal tutor.

Seconda fase – dal 01/10/2019 al 04/10/2019
specifica attività di ricerca presso l’Archivio Storico guidati dal tutor;
al 28/10/2019 è fissata la scadenza per l’invio della prima bozza del testo.

Terza fase dal 12/11/2019 al 15/11/2019
Attività di analisi e approfondimento della prima bozza del testo assieme al tutor presso l’Archivio Storico;

Alla data del 2/12/2019 è fissata la scadenza per l’invio del testo definitivo.

 

CONDIZIONI E REGOLE DI PARTECIPAZIONE
La partecipazione al progetto comporta l’obbligo di frequenza alle tre fasi di attività;
Saranno selezionati al massimo 3 partecipanti.

I selezionati potranno usufruire di una foresteria messa a disposizione dalla Biennale di Venezia.
La Biennale di Venezia metterà inoltre a disposizione dei partecipanti l’abbonamento ai trasporti pubblici locali e i pasti (pranzi).

A ogni candidato selezionato sarà richiesto il pagamento per i diritti di segreteria pari a € 80,00 (IVA inclusa, non rimborsabili) che dovranno essere versati esclusivamente tramite carta di credito successivamente alla comunicazione di ammissione e comunque non oltre la data che verrà indicata.

 

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Documentazione
La documentazione – che dovrà essere inviata esclusivamente tramite formulario online – è costituita da:

a) Curriculm vitae – si prega inoltre di specificare
a.1) titolo di laurea conseguito triennale/magistrale o titolo equivalente/equipollente
a.2) titolo tesi di laurea, percorso di studi
a.3) lingue straniere conosciute e livello (inglese ed eventuale seconda lingua)

b) invio di 2 testi
1 - lettera di motivazione (lunghezza massima 2 cartelle)
2 - un elaborato sul tema specifico del bando, sui percorsi di ricerca (lunghezza massima 2 cartelle)

Formulario di iscrizione

 

Data di pubblicazione del bando: 2 agosto 2019
Scadenza invio candidature: 18 agosto 2019