fbpx Biennale Danza 2018 | Mette Ingvartsen - to come (extended)
La Biennale di Venezia

Your are here

Danza

Mette Ingvartsen - to come (extended)



prima italiana (2017, 60’)

ideazione e coreografia Mette Ingvartsen
interpreti Johanna Chemnitz, Katja Dreyer, Bruno Freire, Bambam Frost, Ghyslaine Gau, Elias Girod, Gemma Higginbotham, Dolores Hulan, Jacob Ingram-Dodd, Anni Koskinen, Olivier Muller, Calixto Neto, Danny Neyman, Norbert Pape, Hagar Tenenbaum
sostituti Alberto Franceschini, Maia Maens, Manon Santkin
luci Jens Sethzman
arrangiamenti musicali Adrien Gentizon
scenografia Mette Ingvartsen & Jens Sethzman
costumi Jennifer Defays
drammaturgia Tom Engels
direttore tecnico Hans Meijer
tecnico del suono Adrien Gentizon
assistente di produzione Manon Haase
manager di compagnia Kerstin Schroth
produzione Mette Ingvartsen / Great Investment
coproduzione Volksbühne (Berlin), steirischer herbst festival (Graz), NEXT festival / Kunstencentrum BUDA (Kortrijk), Festival d’Automne (Paris), Les Spectacles vivants – Centre Pompidou (Paris), Dansehallerne (Copenhagen), CCN2 – Centre chorégraphique national de Grenoble, Dansens Hus (Oslo), SPRING Performing Arts Festival (Utrecht), NEXT festival / le phénix scène nationale Valenciennes pole européen de création
sovvenzionato da The Flemish Authorities & The Danish Arts Council

Video

Lo spettacolo presenta scene di nudo.
Dopo lo spettacolo seguirà una conversazione con la coreografa, a cura di Elisa Guzzo Vaccarino.

Descrizione

I corpi dei performer si posizionano, si ricombinano, si riconnettono in un flusso plastico continuo. I meccanismi del desiderio pervasivamente mediatizzato si rivelano attraverso le espressioni parodiche di incontri sessuali orgiastici, per una collettività coatta al consumo continuato di situazioni pornofile. Tacitamente quindici performer spersonalizzati dalle calzamaglie totali color turchese vivono l’ossessione e mostrano l’eccitazione, al ralenti o a gran velocità.
Al partouze segue l’ebbrezza di una danza sociale colorata, dalla dinamica inarrestabile, in un vortice di ritmo e di eros pulsante.

Tese dei Soppalchi

SESTIERE CASTELLO
CAMPO DELLA TANA, 2169/F
30122 VENEZIA
TEL. 0415218711
info@labiennale.org

Scopri la sede

Vedi su Google Maps

Condividi su

Biennale Danza
Biennale Danza