fbpx Biennale Musica 2022 | Biennale College Musica: i nuovi bandi per il 2022
La Biennale di Venezia

Your are here

Biennale College Musica: i nuovi bandi per il 2022
Musica -

Biennale College Musica: i nuovi bandi per il 2022

Destinati a giovani compositori, compositrici, performer italiani e stranieri. Scadenza dei bandi: 31 gennaio 2022.

Biennale College Musica 2022

I nuovi bandi della Biennale College Musica – rivolti a giovani compositori, compositrici e performer italiani e stranieri di età compresa tra i 18 e i 30 anni – saranno online da oggi, venerdì 26 novembre 2021, fino a lunedì 31 gennaio 2022, data di scadenza per l’iscrizione.

Biennale College Musica 2022 è dedicato al teatro musicale sperimentale, tema scelto dal Direttore Lucia Ronchetti per il 66. Festival Internazionale di Musica Contemporanea della Biennale di Venezia (Out of Stage, 14 > 25 settembre 2022): “Il nuovo teatro musicale – afferma Lucia Ronchetti – invade da decenni spazi inediti, uscendo dalle scene storiche per creare contesti drammaturgici diversi, utilizzando nuove tecnologie video, tecniche di realtà virtuale e spazializzazione del suono amplificato, secondo forme drammaturgiche diverse e specifiche per ogni progetto. L’innata teatralità del rituale del concerto è ampliata, sviluppando quello che Mauricio Kagel ha definito teatro strumentale, un teatro sonoro non vocale, dove il gesto strumentale diviene performance e l’esecuzione musicale genera nuovi personaggi e nuove presenze sceniche”.

I bandi selezioneranno:

  • 1 compositore o una compositrice per la scrittura di un’opera di teatro musicale per voce sola o strumento solo e trio di percussioni (elettronica facoltativa) della durata da 30 a 45 minuti
    Vai al bando
  • 1 compositore o una compositrice per la creazione di un’installazione sonora site-specific destinata a un sito veneziano proposto dalla Biennale Musica
    Vai al bando
  • 1 compositore o una compositrice per la scrittura di un’opera radiofonica ispirata a Sounds of Venice di John Cage, lavoro che il compositore americano presentò alla Rai di Milano nel 1959 durante la trasmissione Lascia o raddoppia
    Vai al bando
  • 2 performer sperimentali (dj / turntablist / controllerist / beatmaker e performer di live electronics) interessati agli aspetti teatrali della performance per la realizzazione di due nuovi lavori
    Vai al bando
  • 4 performer (soprani, clarinettisti/e, arpisti/e, percussionisti/e) interessati al repertorio cameristico del teatro musicale di Georges Aperghis
    Vai al bando

I tutor

I giovani selezionati per Biennale College Musica 2022 svilupperanno e realizzeranno i loro progetti tra marzo e settembre 2022 partecipando a sessioni specifiche teorico-pratiche sotto la guida di una equipe di tutor composta da: Simon Steen-Andersen, compositore (Berlino); Ondřej Adámek, compositore e direttore d’orchestra (Praga); Gianluca Ruggeri di Ars Ludi, percussionista e direttore d’orchestra (Roma); Daniele Carcassi, performer sperimentale, compositore (Firenze); X. Lee, performer sperimentale, compositore (Los Angeles); Antonello Pocetti, regista e drammaturgo (Bologna); Thierry Coduys, ingegnere del suono ed esperto di computer music (Nizza), che lavorerà presso la sede del Centro di Informatica Musicale e Multimediale della Biennale di Venezia (CIMM).

Al termine del percorso di formazione e produzione, tutti i lavori così realizzati – l’opera di teatro musicale, l’installazione sonora, l’opera radiofonica, le due performance sperimentali, il concerto che impagina brani di teatro musicale dal repertorio di Aperghis – debutteranno sul palcoscenico del 66. Festival Internazionale di Musica Contemporanea della Biennale di Venezia (14 > 25 settembre 2022).

Biennale College

Biennale College è un’esperienza che integra tutti i Settori della Biennale di Venezia – Arte, Cinema, Danza, Musica, Teatro – per promuovere giovani talenti offrendo loro di operare a contatto di maestri per la messa a punto di creazioni.

Biennale College Musica, realizzato dalla Biennale di Venezia, ha il sostegno del Ministero della cultura – Direzione Generale Spettacolo e della Regione del Veneto.


Condividi su