La Biennale di Venezia

Your are here

Teatro

Clément Layes / Public in Private - dreamed apparatus



(2014, versione installativa, 60’) prima italiana

idea e coreografia Clément Layes
performance Felix Marchand, Ante Pavic, Vincent Weber
drammaturgia Jonas Rutgeerts
collaborazione alla coreografia Jasna L. Vinovrski
collaborazione alla drammaturgia Henri Layes
luci design Ruth Waldeyer
suoni Ulrike Ertl
costumi Jelka Plate & Eike Böttcher
artista visivo Justin Palermo
distribuzione BOLD
stampa e produzione björn & björn
una produzione di Public in Private - Clément Layes
coprodotto da Sophiensæle Berlin (D), Kunstencentrum BUDA Kortrijk (BE), Dampfzentrale Bern (CH), Uzès Danse (F), Théâtre de Nîmes (F), fabrik Potsdam (D)
finanziato da Capital Cultural Fund Germany
con il sostegno di Etape Danse
un’iniziativa dell'Institut Français Deutschland/Bureau du Théâtre et de la Danse e fabrik Potsdam
con l’aiuto del Ministère de la Culture et de la Communication/DGCA, SACD e la città di Potsdam
si ringraziano Kunstfabrik Flutgraben, Uferstudios e Stamsund International Theaterfestival

 

Con l’acquisto del biglietto per questo spettacolo avrete la possibilità di assistere alla performance Oblò (30’) delle ore 18.15 presso Arsenale Foyer Tese (ingresso gratuito fino a esaurimento posti).

Commento dell'autore

dreamed apparatus è un’installazione performativa, si può osservare per qualche minuto o per un’ora, è un gesto semplicissimo: un performer disegna su un piccolo retropalco con un bastone pieno di sabbia bianca. La linea che disegna viene cancellata da un altro performer. Di conseguenza, tra quei due performer, la linea evolve e cambia forma all’infinito, seguendo le parole di Henry Michaux riguardo all’opera di Klee: “lasciar sognare una linea”. Sul palco la linea diviene qualcosa di onirico.

Teatro alle Tese

SESTIERE CASTELLO
CAMPO DELLA TANA 2169/F
30122 VENEZIA
TEL. 0415218711
info@labiennale.org

Scopri la sede

Vedi su Google Maps

Condividi su

Biennale Teatro
Biennale Teatro