fbpx Biennale Architettura 2018 | Portogallo
La Biennale di Venezia

Your are here

Portogallo

Public Without Rhetoric



Commissario: Direzione Generale delle Arti

Curatore: Nuno Brandão Costa e Sérgio Mah

Espositori: Aires Mateus e Associados (Manuel Mateus, Francisco Mateus), Álvaro Siza, André Cepeda, Barbas Lopes Arquitectos (Patrícia Barbas e Diogo Seixas Lopes), Carlos Prata, Catarina Mourão, depA (Carlos Azevedo, João Crisóstomo, Luís Sobral), Diogo Aguiar Studio, Eduardo Souto de Moura, FAHR 021.3 (Filipa Frois Almeida e Hugo Reis), Fala Atelier (Ana Luísa Soares, Filipe Magalhães e Ahmed Belkhodja), Gonçalo Byrne, Inês Lobo, João Luís Carrilho da Graça, João Mendes Ribeiro, Menos é Mais (Cristina Guedes e Francisco Vieira de Campos), Miguel Figueira, Nuno Cera, Ottotto (Teresa Otto), Ricardo Bak Gordon, Salomé Lamas, SAMI (Miguel Vieira e Inês Vieira da Silva), Serôdio Furtado Associados (João Pedro Serôdio e Isabel Furtado), Tiago Figueiredo

 

Sede: Palazzo Giustinian Lolin c/o Fondazione Ugo e Olga Levi onlus, San Marco 2893

Descrizione

In coincidenza con la crisi economica, negli ultimi dieci anni abbiamo assistito a una marcia indietro nei progetti di costruzione di opere pubbliche, considerate – alla luce degli orientamenti neoliberisti che hanno guidato l’Europa occidentale – una spesa inutile, mal gestita e persino nefasta. A tali progetti è stata imputata la responsabilità della crisi, le cui origini sono in realtà da ricercare nella speculazione finanziaria che quelle stesse politiche neoliberiste avevano permesso. La costruzione di infrastrutture pubbliche, al pari di quella di strutture culturali, educative, sportive, rientra in un’idea di evoluzione della civiltà e di progressiva equità sociale. Essa ricostruisce e riabilita a un tempo la forma della città, rinnovando qualitativamente e culturalmente lo spazio pubblico. Le dodici opere scelte in occasione della mostra, costruite negli ultimi dieci anni, permettono di tracciare una breve storia delle più recenti opere pubbliche di autori portoghesi il cui significato si inquadra nell’idea di FREESPACE, tema centrale della 16. Mostra Internazionale di Architettura.

Venezia, Castello 103
Vedi su Google Maps

Condividi su

Biennale Architettura
Biennale Architettura