fbpx Biennale Cinema 2020 | Narciso em férias
La Biennale di Venezia

Your are here

Cinema

Narciso em férias

Fuori Concorso

Regia:
Renato Terra, Ricardo Calil
Produzione:
Uns Produções e Filmes (Paula Lavigne), VideoFilmes Produções Artísticas (Maria Bruno)
Durata:
83’
Lingua:
Portoghese
Paesi:
Brasile
Interpreti:
Caetano Veloso
Sceneggiatura:
Renato Terra, Ricardo Calil
Fotografia:
Fernando Young
Montaggio:
Henrique Alqualo, Jordana Berg
Scenografia:
Paula Lavigne
Musica:
Caetano Veloso
Suono:
Valéria Ferro

SINOSSI

Il 13 dicembre 1968, la dittatura militare in Brasile approva la Legge Istituzionale n. 5 – ribattezzata in seguito AI-5 – che segna l’inizio della fase più violenta e repressiva del regime. Quattordici giorni più tardi, il cantautore Caetano Veloso viene arrestato. Prelevato dalla propria casa di San Paolo da agenti in borghese che si rifiutano di spiegare la ragione del suo arresto, Caetano è trasferito a Rio de Janeiro. Viene confinato in cella di isolamento per una settimana e successivamente rinchiuso in un’altra cella e sottoposto alla più dura prova della sua vita. Complessivamente rimane in carcere per cinquantaquattro giorni. Cinquant’anni più tardi, Narciso em Férias ripercorre i ricordi e le riflessioni di Caetano durante il periodo di detenzione. Attraverso un ritratto intimo e dettagliato dei giorni trascorsi in isolamento, egli ricorda e interpreta le canzoni che segnarono il periodo della sua incarcerazione, oltre a ripercorrere le vicende dolorose vissute e condivise con altri detenuti, come l’amico Gilberto Gil, che fu arrestato lo stesso giorno. Caetano fornisce nuove informazioni ricevute dal regime dittatoriale in merito alle ragioni della sua detenzione, rivelando l’opinione della dittatura nei suoi confronti e gettando luce sulla brutalità arbitraria che caratterizzò quel capitolo della storia brasiliana.

COMMENTO DEI REGISTI

All’età di ventisei anni, Caetano Veloso viene arrestato dalla dittatura militare che governava il Brasile. Cinquant’anni più tardi, l’anziano artista ricorda il tempo trascorso in carcere e condivide la sua esperienza di isolamento, solitudine e angoscia. Il film esclude quanto non è strettamente necessario e si concentra sulle parole, sui gesti e sullo sguardo di Caetano Veloso. Come sottolineato dal maestro brasiliano del documentario João Moreira Salles “si tratta di una scelta sia estetica che morale. Di fronte a tanta violenza, qualsiasi ridondanza sarebbe ingiustificata. Questo è un film sul Brasile, di allora e di oggi. I fantasmi sono tornati”.

PRODUZIONE/DISTRIBUZIONE

PRODUZIONE 1: Paula Lavigne - Uns Produções e Filmes
R. Marquês de São Vicente, 99
22451-041 – Rio de Janeiro, Brazil
Tel. +55 21) 2529-0700
paulalavigne@unsproducoes.com.br
producao@unsproducoes.com
https://www.facebook.com/uns.producoesefilmes

PRODUZIONE 2: Maria Bruno - VideoFilmes Produções Artísticas LTDA
Rua Aníbal de Mendonça
22410-050 – Rio de Janeiro, Brazil
Tel. +55 2130940810
mariacarlota@videofilmes.com.br
https://www.facebook.com/videofilmesprod

DISTRIBUZIONE ITALIANA E INTERNAZIONALE:
paulalavigne@unsproducoes.com.br
mariacarlota@videofilmes.com.br

UFFICIO STAMPA: Nicolau Andrezza
imprensa@unsproducoes.com.br

UFFICIO STAMPA INTERNAZIONALE: Fusion Communications
Francesco Marchetti
Mob. +39 335 8233255
francesco.marchetti.studio@gmail.com
Alessandra Giovannetti
Mob.+39 328 813 9045
alessandra@fusioncommunications360.com
Ufficio Stampa Simona Pedroli
Mob. +39 333 6076773
simona@fusioncommunications360.com


Condividi su

Biennale Cinema
Biennale Cinema