fbpx Biennale Musica 2024 | Biennale College Musica 2024: i nuovi bandi per compositori e performer
La Biennale di Venezia

Your are here

Biennale College Musica 2024: i nuovi bandi per compositori e performer
Musica -

Biennale College Musica 2024: i nuovi bandi per compositori e performer

Cinque bandi sono dedicati a compositori e compositrici; tre bandi a performer. Candidature entro il 27 gennaio 2024.

Biennale College Musica 2024

I musicisti e gli esperti di fama internazionale che si faranno maestri per l’edizione di Biennale College Musica 2024 sono: Luca Francesconi e David Lang per la composizione; Eva Bocker e Megumi Kasakawa dell’Ensemble Modern, rispettivamente per la viola e il violoncello; Brian Archinal e Ensemble This Ensemble That, Federico Tramontana per le percussioni; Bertrand Chamayou per il pianoforte; Thierry Coduys per l’elettronica (CIMM); Hervé Boutry per la drammaturgia strumentale.

A partire da martedì 5 dicembre (fino al 27 gennaio 2024), sono online sul sito www.labiennale.org i nuovi bandi internazionali di Biennale College Musica per il 2024, secondo il progetto che la Direttrice Lucia Ronchetti ha elaborato in stretta connessione al tema del prossimo Festival, la musica assoluta.

Saranno selezionati 5 compositori/compositrici e 6 performer under 30 da tutto il mondo per un programma di residenza, ricerca e produzione di nuove creazioni ed esecuzioni che saranno presentate in prima assoluta nell’ambito del 68. Festival Internazionale di Musica Contemporanea della Biennale di Venezia, intitolato Absolute Music e in scena dal 26 settembre al 10 ottobre 2024.

Compositori / Compositrici

Cinque bandi sono dedicati alla proposta di altrettante composizioni inedite e originali: per quartetto d’archi, per pianoforte, per viola, per elettronica, per percussioni. Al termine del percorso di studio ed elaborazione di Biennale College, le nuove partiture troveranno esecutori di primo piano e campioni della nuova musica per il debutto all’interno del 68. Festival, e precisamente: il quartetto d’archi Quatuor Béla, il pianista Bertrand Chamayou, la violista Hannah Levinson, i percussionisti Brian Archinal e Federico Tramontana ai quali si aggiungerà un terzo percussionista selezionato dal bando per performer.

I bandi:

Composizione per quartetto d’archi
Composizione per pianoforte solo
Composizione per viola sola
Composizione di musica elettronica
Composizione per percussioni

Performer

Sono tre bandi: il primo dedicato alla formazione di un quartetto d’archi in vista dell’esecuzione di quartetti d’archi di Salvatore Sciarrino, Helmut Lachenmann, Georg Friederich Haas; il secondo destinato alla selezione di un violista da gamba che lo vedrà eseguire opere di Benedetto Marcello e di Isabel Mundry insieme a Cristiano Contadin alla viola da gamba e a Massimo Raccanelli al violoncello; il terzo bando è volto alla selezione di un percussionista che eseguirà Le noir de l’étoile di Gérard Grisey accompagnato da Ensemble This Ensemble That e Federico Tramontana.

I bandi:

Performer - quartetto d’archi
Performer - viola da gamba
Performer - percussioni

Il programma di ricerca

Tutti i musicisti selezionati – compositori e performer - parteciperanno a un programma di approfondimento, ricerca, creazione e produzione di 8 settimane, strutturato in quattro sessioni di residenza a Venezia di due settimane ciascuno. Nel corso della residenza ognuno di loro potrà sviluppare la propria concezione e/o interpretazione dell’opera in costante confronto con il team di tutor di Biennale College Musica secondo la specifica area di interesse, analizzando la drammaturgia strumentale, sperimentando le diverse tecniche e le nuove pratiche performative, anche in riferimento alla letteratura passata e recente dell’area scelta.

I musicisti e gli esperti di fama internazionale che si faranno maestri per l’edizione di Biennale College Musica 2024 sono: Luca Francesconi e David Lang per la composizione; Eva Bocker e Megumi Kasakawa dell’Ensemble Modern, rispettivamente per la viola e il violoncello; Brian Archinal e Ensemble This Ensemble That, Federico Tramontana per le percussioni; Bertrand Chamayou per il pianoforte; Thierry Coduys per l’elettronica (CIMM); Hervé Boutry per la drammaturgia strumentale.