fbpx Biennale Architettura 2018 | Estonia
La Biennale di Venezia

Your are here

Estonia

Weak Monument



Commissario: Raul Järg (Estonian Centre of Architecture)

Curatori/Espositori: Laura Linsi, Roland Reemaa, Tadeas Riha

 

Sede: Santa Maria Ausiliatrice, Castello 450

Descrizione

I monumenti rappresentano il potere, in modo esplicito e immediato ma non universale. In Estonia il classico concetto di monumento sembra imposto dall’esterno. La presenza è marginale, la tradizione è inesistente e la forma è tormentata da un’apparente dislocazione culturale. La statua che si erge nella piazza non ha mai rivendicato la posizione centrale che le spetta nell’Europa occidentale. Questo vuoto semantico svia l’attenzione verso altre architetture più consuete. A volte una scalinata distingue un luogo per altri versi banale, a volte un marciapiede assume un valore simbolico. Invece di messaggi affidati al marmo o al bronzo, balza allora in primo piano una carica implicita; se è debole, assume un rilievo ancora maggiore: ciò che è implicito non può essere messo apertamente in discussione. Weak Monument esplora la linea diffusa tra la forma politica del monumento e le architetture comuni. Dove finisce il monumento e inizia il marciapiede? Il padiglione estone invita i visitatori ad andare oltre la consueta immagine dei luoghi e dei modi in cui l’architettura assume una valenza politica riconoscibile.

Venezia, Santa Croce 2258
Vedi su Google Maps

Condividi su

Biennale Architettura
Biennale Architettura