fbpx Biennale Cinema 2020 | Smagen af Sult (A Taste of Hunger)
La Biennale di Venezia

Your are here

Cinema

Smagen af Sult (A Taste of Hunger)

Venice VR Expanded

Regia:
Christoffer Boe, David Adler
Produzione:
MAKROPOL (Mads Damsbo, Mikkel Skov), Zentropa (Louise Vesth), Atlas V (Antoine Cayrol)
Durata:
15’
Lingua:
Inglese
Paesi:
Danimarca, Svezia, Francia
Interpreti:
Kathrine Greis-Rosenthal, Nikolaj Coster Waldau
Sceneggiatura:
David Adler
Scenografia:
Viljam Smed
Suono:
Mads Michelsen
Effetti visivi:
Carl Emil Carlsen
PLATFORM:Facebook's Oculus
HEADSET:Facebook's Oculus Quest

sinossi

Il tempo e lo spazio subiscono un’alterazione mentre ci ritroviamo ad osservare Maggie che è sposata con Carsten. I due inseguono il sogno condiviso di creare una propria famiglia e avere un ristorante stellato Michelin. Ma in Maggie sta nascendo un appetito che dovrà essere saziato.

commento dei registi

Ad ogni passo che l’osservatore compie all’interno di questa esperienza di realtà virtuale, lo spazio circostante, le scene e i personaggi cambiano. È come una narrazione immersa nella fisica quantistica – lo spettatore contribuisce attivamente a cambiare e trasformare la scena alla quale assiste semplicemente osservandola. Non può controllare nulla eccetto il modo in cui è seduto davanti allo schermo. Di conseguenza, trovo esaltante la sfida in base alla quale il pubblico è libero di esplorare la mia realtà cinematica e, infine, diventare ‘qualcuno’ al suo interno. Per molti aspetti, mette in discussione la natura stessa del concetto di cinema e quindi è fondamentale esplorarlo.

PRODUZIONE/DISTRIBUZIONE

PRODUZIONE 1: Mads Damsbo, Mikkel Skov – MAKROPOL
Helgensensgade 12 kld. tv.
2100 - København Ø, Denmark
Tel. +45 61606164
mads@makropol.dk
http://www.makropol.dk

PRODUZIONE 2: Louise Vesth – Zentropa
Filmbyen 22
2650 - Hvidovre, Denmark
Tel. +45 40 40 98 28‬
louise.vesth@filmbyen.com
http://www.zentropa.dk

UFFICIO STAMPA: Michel Feder – HAVE
Hillerødgade 30B
2200 – KBH N, Denmark
Tel. +45 2243 4942
michael@have.dk


Condividi su

Biennale Cinema
Biennale Cinema