fbpx Biennale Cinema 2021 | Ezio Bosso. Le cose che restano
La Biennale di Venezia

Your are here

Cinema

Ezio Bosso. Le cose che restano

Fuori Concorso

Regia:
Giorgio Verdelli
Produzione:
Sudovest Produzioni (Silvia Fiorani), Indigo Film, con Rai Cinema
Durata:
104’
Lingua:
Italiano
Paesi:
Italia
Interpreti:
Gabriele Salvatores, Valter Malosti, Enzo Decaro, Raffaele Mallozzi, Michele Dall’Ongaro, Fabio Bosso, Ivana Bosso, e altri
Sceneggiatura:
Giorgio Verdelli
Fotografia:
Osama Abouelkhair
Montaggio:
Matteo Bugliarello

Sinossi

Ezio Bosso. Le cose che restano è il racconto di una grande storia umana. Nella carriera di Ezio Bosso, che è stata quanto di più atipico si possa immaginare, sia per le vicende personali che professionali, c’è sempre stato l’amore per l’arte, vissuta come disciplina e ragione di vita. Nel film il racconto è affidato allo stesso Bosso, che si svela, e ci fa entrare nel suo mondo e nel suo immaginario, come in un diario. La narrazione è stratificata, in un continuo rimando fra immagine e sonoro. Le sue parole si alternano alla sua seconda voce, la musica. Le testimonianze di amici, famiglia e collaboratori come Gabriele Salvatores, Silvio Orlando e Paolo Fresu, contribuiscono a tracciare un mosaico accurato e puntuale della sua figura. Il brano inedito The Things That Remain è un ultimo messaggio di Bosso per tutti, perché come lui stesso ha dichiarato: “ognuno si racconterà la propria storia ed io posso solo suggerire la mia”. Portatore di un potente messaggio motivazionale nella sua vita e nella sua musica, Ezio Bosso è stato e sarà sempre una fonte d’ispirazione per chiunque vi si avvicini, “una presenza, non un ricordo” come intende lo stesso regista del film, Giorgio Verdelli.

Commento del regista

La scelta di raccontare l’incredibile vicenda professionale di un artista così originale e appassionato è motivata dalla volontà di ritrovare nelle parole degli intervistati una presenza, non un ricordo. Il film è costruito su suggestioni sonore e sul continuo duetto voce-musica, fra i pensieri e le composizioni di Bosso, capace di passare dai Carmina Burana al brano rap. Il film racconta con leggerezza anche i momenti forti, attraverso l’autoironica ed estenuante lotta di Bosso con la malattia e con gli strumenti che si prefiggeva di dominare, grazie alla sua tecnica straordinaria. Un ritratto dell’artista il più possibile autentico, come autentico e unico è stato Ezio Bosso.

Produzione/Distribuzione

PRODUZIONE 1: Silvia Fiorani – Sudovest Produzioni
Via Teulada 52
00195 – Roma, Italia
Tel. +39 06 3312105
sudovestproduzioni@libero.it
http://www.sudovestproduzioni.com

PRODUZIONE 2: Nicola Giuliano, Francesca Cima, Carlotta Calori – Indigo Film
Via Torino 135
00184 – Roma, Italia
Tel. +39 0677250255
info@indigofilm.it
http://www.indigofilm.it

DISTRIBUZIONE INTERNAZIONALE: Gaetano Maiorino – True Colours
Largo Italo Gemini 1
00161- Roma, Italia
Tel. +39 06373552334
gaetano@truecolours.it
http://www.truecolours.it

DISTRIBUZIONE ITALIANA: Franco di Sarro, Elena Ratti – Nexo Digital
Piazzale Cadorna 15
20123 – Milano, Italia
Tel. +39 028051633
Mob. +39 335218646
franco.disarro@nexodigital.it
elena.ratti@nexodigital.it
http://www.nexodigital.it

UFFICIO STAMPA ITALIANA: Pamela Maffioli, Giada Giordano – Zebaki Comunicazione
Via San Gregorio 55
20124 – Milano, Italia
pamela.maffioli@zebaki.it
giada.giordano@zebaki.it


Condividi su

Biennale Cinema
Biennale Cinema