fbpx Biennale Cinema 2021 | Inferno rosso. Joe D’Amato sulla via dell’eccesso
La Biennale di Venezia

Your are here

Cinema

Inferno rosso. Joe D’Amato sulla via dell’eccesso

Proiezioni Speciali

Regia:
Manlio Gomarasca, Massimiliano Zanin
Produzione:
Wave Cinema (Federico Lami), Fairway Film Trullove
Durata:
70’
Lingua:
Italiano, Inglese, Francese
Paesi:
Italia
Anno:
2021
Interpreti:
Aristide Massaccesi, Eli Roth, Michele Soavi, Claudio Fragasso, Ruggero Deodato, Jess Franco, Tinto Brass, Lamberto Bava, Jean-François Rauger, Luigi Montefiori, Franco Gaudenzi, Roberto Di Girolamo, Franco Lo Cascio, Giuliana Gamba, Manlio Cersosimo, Barbara Cupisti, Alberto De Martino, Daniele Stroppa, Francesca Massaccesi, Fabrizio Laurenti, Gianlorenzo Battaglia
Sceneggiatura:
Manlio Gomarasca, Massimiliano Zanin
Fotografia:
Carlo Rinaldi, Gemma Doll Grossman
Montaggio:
Alessandro Calevro
Musica:
Beat Records
Suono:
Gianluca Costamagna

Sinossi

Chi era Aristide Massaccesi, in arte Joe D’Amato? In America un genio dell’horror, in Francia un maestro dell’erotismo, in Italia il re del porno. Un uomo dai mille pseudonimi capace di realizzare oltre duecento film ricoprendo contemporaneamente i ruoli di produttore, regista, autore, direttore della fotografia e persino operatore di macchina. Un artigiano del cinema, come amava definirsi lui, capace di spaziare tra tutti i generi cinematografici. Dagli spaghetti western al post-atomico, dal decamerotico all’eros patinato, dal porno kolossal all’horror sanguinolento. Guidato dall’estetica dell’estremo e sorretto da un’innegabile capacità tecnica, Aristide Massaccesi ha spinto sé stesso e lo spettatore oltre ogni limite, seguendo, con dedizione, tre rigidi dettami che sono diventati la sua cifra stilistica: Stupire, Scioccare, Scandalizzare. Uno, nessuno, cento generi racchiusi in un autore solo. E questo film ne racconta la vita coraggiosa, folle, spericolata, dedicata a una sola, unica, incontenibile e catastrofica ossessione: il set cinematografico.

Commento dei registi

Raccontare Joe D’Amato, significa raccontare la storia del cinema italiano di genere, dallo spaghetti western, all’horror e persino al porno, ma anche la straordinaria vita di un uomo che ha sacrificato tutto per la sua grande ossessione: il cinema! Questa incredibile avventura è stata realizzata grazie agli interventi di registi cult come Lamberto Bava, Ruggero Deodato, Alberto De Martino, Jess Franco, Eli Roth e soprattutto all’impegno e alla passione di un grande autore come Nicolas Winding Refn.

“Originality comes in many colors. And like it or not, Joe D’Amato is a SUPERNOVA!” (Nicolas Winding Refn)

produzione/distribuzione

PRODUZIONE 1: Federico Lami – Wave Cinema S.r.l.
Corso Vittorio Emanuele II, 18
00186 – Roma, Italia
Tel. +39 066781755
Mob. +39 3482445095
federico@wavecinema.it
massimiliano@wavecinema.it
http://www.wavecinema.it
https://www.facebook.com/wavecinema

PRODUZIONE 2: Massimiliano Zanin – Fairway Film S.r.l.
Via Alberico II, 11
00193 – Roma, Italia
Tel. +39 3396356135
massimilianozanin@yahoo.it

PRODUZIONE 3: Micaela di Nardo, Andrea di Nardo – Trullove S.r.l.
Via Ostiense 6/E
00154 – Roma, Italia
Tel. +39 3388706291
micaela.dinardo@laserfilm.it

DISTRIBUZIONE INTERNAZIONALE: Nathalie Jeung – Le Pacte
5, rue Darcet
75017 – Paris, France
Tel. +33 6 60588533
n.jeung@le-pacte.com
http://www.le-pacte.com

UFFICIO STAMPA: Gloria Zerbinati
Tel. +33 0786800282
gloria.zerbinati@gmail.com


Condividi su

Biennale Cinema
Biennale Cinema