fbpx Biennale Musica 2022 | Paolo Buonvino - Çiatu - Installazione sonora
La Biennale di Venezia

Your are here

Musica

Paolo Buonvino - Çiatu - Installazione sonora


Anno/Durata:2022, 30’, prima es. ass.
Concept e composizione:Paolo Buonvino
Installazione artistica:Irma Blank
Progetto luci:Marco Lucarelli
Mise en espace:Antonello Pocetti
Progetto audio:Fabio Venturi
Diffusione del suono:La Biennale di Venezia – CIMM Centro di Informatica Musicale Multimediale, Thierry Coduys
Produzione dell'installazione artistica di Irma Blank a cura di:Bureau Betak per DIOR
Video animazioni:Madre
Curatrice progetto artistico:Maria Alicata
Commissione e produzione:La Biennale di Venezia
Si ringrazia:P420, Bologna per l’opera di Irma Blank
Nota:Ingresso libero con il biglietto della 59. Esposizione Internazionale d’Arte o con il biglietto SPECIALE MUSICA valido per un singolo ingresso alla sede dell’Arsenale (costo € 10,50). L’ingresso è inoltre consentito ai possessori di biglietto per un concerto di Musica nella stessa giornata, in un teatro con sede all’Arsenale tra i seguenti: Teatro alle Tese (II e III) e Tese dei Soppalchi. Ingresso valido il giorno stesso a partire da 1 ora prima dell’inizio del concerto.

Descrizione 

Il compositore siciliano Paolo Buonvino, conosciuto per le sue colonne sonore, ha progettato un concerto scenico intitolato çiatu (respiro), basato sull’esperienza di un respiro collettivo come suono e come gesto vitale. Il progetto è ispirato alla cultura siciliana e mediterranea e al rapporto tra il ritmo del respiro umano e quello delle onde che circondano l’isola. In collaborazione con Maria Grazia Chiuri, direttrice creativa della Maison Dior, e l’artista Irma Blank, Paolo Buonvino e il regista Antonello Pocetti, hanno ideato una struttura scenica per contenere, proteggere e ospitare il pubblico, all’interno della quale i musicisti creeranno un esercizio collettivo di respiro, in una forma partecipativa che vuole evocare e trascendere l’esperienza di sofferenza e paura vissuta nella pandemia.


Condividi su

Biennale Musica
Biennale Musica