fbpx Biennale Teatro 2018 | Antonio Rezza, Flavia Mastrella - 7 14 21 28
La Biennale di Venezia

Your are here

Teatro

Antonio Rezza, Flavia Mastrella - 7 14 21 28



(2009, 90')

di Flavia Mastrella, Antonio Rezza
con Antonio Rezza e con Ivan Bellavista
(mai) scritto da Antonio Rezza
Habitat di Flavia Mastrella
assistente alla creazione Massimo Camilli
luci Maria Pastore
rielaborato da Daria Grispino
organizzazione Stefania Saltarelli
macchinista Andrea Zanarini
metallo Francesco Mirabella e Domenico Damiano
foto Flavia Mastrella, Stefania Saltarelli, Martina Villiger, Antonio Rezza
foto di scena Giulio Mazzi
traduzione Jane Dolman
si ringrazia Danilo Rosati, Patrizia Puddu, Ezio Novara, Federico Carra, Antonello De Luca, Daniele Verlezza, Comune di Nettuno, Compagnia Teatro Finestra, Valerio Artibani, Silvia Vecchini, Chiara Crupi
una produzione RezzaMastrella, TSI La Fabbrica dell’Attore Teatro Vascello, Fondazione Teatro Piemonte Europa

www.rezzamastrella.com
www.teatrovascello.it
rezzamastrella@hotmail.it

Commento degli autori

Civiltà numeriche a confronto. La sconfitta definitiva del significato.
Malesseri in doppia cifra che si moltiplicano fino a trasalire: siamo a pochi salti di distanza dalla sottrazione che ci fa sparire. Oscillazioni e tentennamenti in ideogramma mobile.

Fine delle parole. Inizio della danza macabra. Il compagno di gioco affianca l’inconsapevole eterno bambino che è costretto a cedere a una realtà biologica e numerica che si spinge inevitabilmente dove il vigore del suo tempo vuole. Antonio si espande, oscilla sulle sculture sonore, dondola, salta, corre. L’uso del suono è affidato alla voce che cambia, che geme, che urla, che si strombazza da sé. Con il corpo in movimento la pronuncia è affannata, la vocale si allunga sulle membra in abbandono, la fatica scava la gola e la modella.

Corde, reti e lacci tengono in piedi l’azione. Si gioca alla vita in un ideogramma. Il tratto sviluppa volumi triangolari e linee orizzontali: ma in verticale si muove solo l’uomo. Con Antonio Rezza c’è Ivan Bellavista a vivere in questo Habitat. Assistente alla creazione è Massimo Camilli. Il disegno luci di Maria Pastore, rielaborato da Daria Grispino.

Teatro Piccolo Arsenale

SESTIERE CASTELLO
CAMPO DELLA TANA, 2169/F
30122 VENEZIA
TEL. 0415218711
info@labiennale.org

Scopri la sede

Vedi su Google Maps

Condividi su

Biennale Teatro
Biennale Teatro