fbpx Biennale Teatro 2019 | Julian Hetzel - All Inclusive
La Biennale di Venezia

Your are here

Teatro

Julian Hetzel - All Inclusive



prima italiana (2018, 120’)

regia e ideazione Julian Hetzel
con Kristien de Proost, Edoardo Ripani, Geert Belpaeme e 5 attori in loco
drammaturgia Miguel Angel Melgares
consulenza artistica Sodja Lotker
costumi Anne-Catherine Kunz
produzione CAMPO Gent
in collaborazione con Stichting Ism & Heit Utrecht
in coproduzione con Frascati Amsterdam, Schauspiel Leipzig, Münchner Kammerspiele

 

È previsto l’utilizzo di luci stroboscopiche durante lo spettacolo.

Descrizione

All Inclusive è stato paragonato alla versione teatrale del film di Ruben Ostlund The Square: al centro l’estetizzazione della violenza che un cumulo di macerie provenienti dall’area del conflitto siriano rappresenta, sollevando il velo sulla linea sottile e ambigua tra sfruttamento e impegno nel processo artistico.

“La materia prima per All Inclusive sono i detriti: vari chilogrammi di macerie provenienti da una zona di guerra in Siria, trasformati in arte. Il pubblico è invitato a osservare una visita condotta all’interno di un museo dove la realtà reagisce. A volte si deve saltare dritti nel fango per sporcarsi le mani...” (Julian Hetzel)

Teatro alle Tese

SESTIERE CASTELLO
CAMPO DELLA TANA 2169/F
30122 VENEZIA
TEL. 0415218711
info@labiennale.org

Scopri la sede

Vedi su Google Maps

Condividi su

Biennale Teatro
Biennale Teatro