fbpx Biennale Teatro 2019 | Julian Hetzel - The Automated Sniper
La Biennale di Venezia

Your are here

Teatro

Julian Hetzel - The Automated Sniper



prima italiana (2017, 80’)

ideazione e regia Julian Hetzel
artista dispositivi Hannes Waldschütz
con Bas van Rijnsoever, Claudio Ritfeld, Ana Wild
giocatore Zaid Saad
drammaturgia Miguel Angel Melgares
collaborazione artistica Joachim Robbrecht
costumi Karianne Hoenderkamp
luci Nico de Rooij
produzione Frascati Theater Amsterdam
in collaborazione con Stichting Ism & Heit Utrecht
in coproduzione con Gessnerallee Zürich, Beursschouwburg Brussel, Göteborg dans & teater festival, Uzès Festival, WP Zimmer Antwerpen
con il supporto di Fonds Podium Kunsten

Descrizione

The Automated Sniper riflette sull’oscillazione tra reale e virtuale, sulla “ludicizzazione” della violenza, quando le guerre sono combattute sempre più a distanza, attraverso i droni, per cui guardare in uno schermo equivale a uccidere.

“Lo spettacolo indaga il paradosso della guerra e della distanza prendendo come riferimento i droni. Due performer vengono letteralmente fatti a pezzi a colpi di arma da fuoco. Questa performance è una lotta e il palcoscenico ne diviene campo di battaglia”. (Julian Hetzel)

Tese dei Soppalchi

SESTIERE CASTELLO
CAMPO DELLA TANA, 2169/F
30122 VENEZIA
TEL. 0415218711
info@labiennale.org

Scopri la sede

Vedi su Google Maps

Condividi su

Biennale Teatro
Biennale Teatro