fbpx Biennale Teatro 2021 | Kae Tempest - The Book of Traps & Lessons
La Biennale di Venezia

Your are here

Teatro

Kae Tempest - The Book of Traps & Lessons


Anno / durata:2019, 45’ (prima italiana nella versione spoken word)
Scritto e ideato da:Kae Tempest

Descrizione

Nota: la premiere italiana è una versione parlata dell’album uscito nel 2019.

Quando Kae Tempest comincia a cantare The Book of Traps and Lessons, la canzone è già un pezzo avanti. Ho ripreso i sensi, dice, cioè la ragazzina di casa era fuori di testa, un po’ smarrita, in preda ai postumi di una sbornia e quando si risveglia, si riprende, torna a vivere, la vita è già un pezzo avanti. Di sicuro, la persona che credeva di essere a quel punto è già un pezzo avanti e perfino in un momento di breve cattività, in cui cade in una trappola tenerissima, è ormai fuori portata. Insieme vanno alla deriva, allontanandosi a vicenda. Attorno a Tempest ci sono amici, ma manca qualcosa. Non si tratta di veri amici, bensì di gente che ci ricorda il primo grande errore dell’età adulta: confondere l’amicizia con i compagni di sofferenza. O con i compagni di sbornia. L’unica cosa che resta è la sua voce nata nella lotta e un pianoforte triste, e svaniscono entrambi prima ancora che la canzone finisca, un’interruzione sacrilega, come se la canzone fosse troncata di netto da qualsiasi cosa le aveva dato voce. È un cambiamento sorprendente per un poeta sputa-fuoco come Tempest. Uno spazio tranquillo che spiazza per qualcuno che di solito affronta con baldanza la ribalta del suono. Non che il suo ardore sia stato spento o qualcosa del genere, ma ora Tempest sembra più sorgere dal profondo che attraversare il cielo come una meteora in fiamme.
(da un testo di Marlon James, aprile 2019)


Condividi su

Biennale Teatro
Biennale Teatro