fbpx Biennale Teatro 2021 | Proton Theatre / Kornél Mundruczó - Hard To Be a God
La Biennale di Venezia

Your are here

Teatro

Proton Theatre / Kornél Mundruczó - Hard To Be a God

Anno / durata:2010, 110’
Con:Annamária Láng, Kata Wéber, Diána Magdolna Kiss, Marina Gera, Roland Rába, Gergely Bánki, László Katona, János Derzsi, János Szemenyei, Zsolt Nagy
Regista:Kornél Mundruczó
Scritto da:Kornél Mundruczó, Yvette Bíró
Dramaturg:Viktória Petrányi, Éva Zabezsinszkij
Musica:János Szemenyei
Assistente regista:Dóra Büki
Scena, costumi:Márton Ágh
Luci:András Éltető
Supervisore alla produzione:Judit Sós
Direttore di produzione:Dóra Büki
Assistente di produzione:Péter Réti
Direttore tecnico:András Éltető
Tecnico luci:András Éltető
Tecnici del suono:Zoltán Belényesi, János Rembeczki
Attrezzista:Gergely Nagy
Aiuto costumista:Jánosné Cselik
Co-produzione:Alkantara Festival, Lisbona, Portogallo; Baltoscandal, Rakvere, Estonia; Culturgest, Lisbona, Portogallo; KunstenFestivalDesArts, Bruxelles, Belgio; Rotterdamse Schouwburg, Paesi Bassi; Theater der Welt 2010, Essen, Germania; Théâtre National di Bordeaux in Aquitania, Francia; Trafó House of Contemporary Arts, Budapest, Ungheria
Sostenitori:NXTSTP
Con il sostegno di:Cultural Program European Union, EkyLight, Open Society Institute, PropClub, VisionTeam

Descrizione

Due camion sono fermi in attesa sul ciglio della strada. Si scambia della merce: tre giovani donne. In caso di successo, questo piano ambizioso cambierebbe tutto in un batter d’occhio. La chiave per svelare il piano è da ricercare nel ragazzino nascosto al mondo. Non c’è spazio per gli errori. All’interno del camion valgono regole diverse e chi non le rispetta non potrà mai più fare ritorno a casa. A bordo, fra gli altri, c’è uno straniero che potrebbe interferire, ma non lo fa, esegue gli ordini, lui. La sua presenza è simile a quella di un dio, osserva in silenzio la sua creazione da lontano. Per un po’. Ma per quanto si può restare semplici osservatori?


Condividi su

Share on FacebookShare on TwitterShare on LinkedINSend via WhatsApp
Biennale Teatro
Biennale Teatro