fbpx Biennale Cinema 2020 | I predatori
La Biennale di Venezia

Your are here

Cinema

I predatori

Orizzonti

Regia:
Pietro Castellitto
Produzione:
Fandango (Domenico Procacci, Laura Paolucci), Rai Cinema
Durata:
109’
Lingua:
Italiano
Paesi:
Italia
Interpreti:
Massimo Popolizio, Manuela Mandracchia, Pietro Castellitto, Giorgio Montanini, Dario Cassini, Anita Caprioli, Marzia Ubaldi, Giulia Petrini, Liliana Fiorelli, Claudio Camilli, Orsetta De Rossi, Rosalina Neri, Renato Marchetti, Maria Castellitto, Nando Paone, Antonio Gerardi, Vinicio Marchioni
Sceneggiatura:
Pietro Castellitto
Fotografia:
Carlo Rinaldi
Montaggio:
Gianluca Scarpa
Scenografia:
Luca Merlini
Costumi:
Isabella Rizza
Musica:
Niccolò Contessa
Suono:
Alessandro Palmerini, Alessandro Zanon, Matteo Bendinelli
Effetti visivi:
I Love Cut

sinossi

È mattina presto, il mare di Ostia è calmo. Un uomo bussa a casa di una signora: le venderà un orologio. È sempre mattina presto quando, qualche giorno dopo, un giovane assistente di filosofia verrà lasciato fuori dal gruppo scelto per la riesumazione del corpo di Nietzsche. Due torti subiti. Due famiglie apparentemente incompatibili: i Pavone e i Vismara. Borghese e intellettuale la prima, proletaria e fascista la seconda. Nuclei opposti che condividono la stessa giungla: Roma. Un banale incidente farà collidere quei due poli. E la follia di un ragazzo di venticinque anni scoprirà le carte per rivelare che tutti hanno un segreto e nessuno è ciò che sembra. E che siamo tutti predatori.

commento del regista

Questo è un film corale, ma i personaggi non lo sanno. Ognuno di loro è solo, perso in quel tratto di vita in cui nessuno sembra capirti e vorresti che tutto andasse dall’altra parte. Invertire il corso per vivere la propria speranza: è questa la loro battaglia. D’altronde, essere felici è un mestiere difficile. A volte, un mestiere da “predatori”. In Federico ho catalizzato un sentimento di alienazione, un carico di frustrazione enorme, che nasce dalla differenza che c’è tra quello che sei e quello che gli altri pensano tu sia. Un carico inquietante che può portare a gesti estremi. A me, fortunatamente, ha fatto scrivere un film. Questo.

PRODUZIONE/DISTRIBUZIONE

PRODUZIONE 1: Domenico Procacci, Laura Paolucci - FANDANGO SPA
Viale Gorizia 19
00198 – Roma, Italy
Tel.+39 0685218101
fandango@fandango.it
http://www.fandango.com

PRODUZIONE 2: Rai Cinema
Piazza Adriana 12
00193 – Roma, Italy
Tel. +39 0633179601
bianca.giordano@raicinema.it

DISTRIBUZIONE INTERNAZIONALE: Raffaella Di Giulio- Fandango Sales
Viale Gorizia 19
00198 – Roma, Italy
Tel. +39 0685218155
sales@fandango.it
http://www.fandango.com

DISTRIBUZIONE ITALIANA: Dichter Sonia Pisana - 01 Distribution
Piazza Adriana 12
00193 – Roma, Italy
Tel. +39 0633179601
soniapisana.dichter@raicinema.it
www.01distribution.it

UFFICIO STAMPA ITALIA: Ginevra Bandini – Fosforo
Via Nicolò Piccolomini 1
00165 – Roma, Italy
Mob. +39 3351750404
ginevra.bandini@fosforopress.com

UFFICIO STAMPA: Manuela Cavallari – Fosforo
Via Nicolò Piccolomini 1
00165 – Roma, Italy
Mob. +39 3496891660
manuela.cavallari@fosforopress.com

UFFICIO STAMPA INTERNAZIONALE: Matty O’ Riordan – Premier
Matty.oriordan@premiercomms.com


Condividi su

Biennale Cinema
Biennale Cinema