La Biennale di Venezia

Your are here

Musica  - Show

Focus Violoncello - Séverine Ballon



Rebecca Saunders (1967) Solitude per violoncello solo (2013, 14’) prima es. it.
Franck Bedrossian (1971) The spider as an artist per violoncello solo (2014, 9’) prima es. it.
Thierry Blondeau (1961) Black bird per violoncello e nastro registrato (2013, 14’) prima es. it.
Chaya Czernowin (1957) Adentium capillus Veneris no. I / Songs of the muted one
per violoncello solo, arr. Séverine Ballon (2015, 11’) prima es. it.
Liza Lim (1966) An ocean beyond earth per violoncello collegato a un violino (2016, 14’) prima es. it.
Séverine Ballon violoncello

 

Il tema dello strumento “aumentato” e delle tecniche “estese” è di grande attualità. I violoncellisti Michele Marco Rossi, Séverine Ballon e Arne Deforce ne propongono diverse declinazioni attraverso programmi che, oltre a prevedere molte novità assolute e italiane, ci introducono in un mondo sonoro che trasfigura il suono familiare di uno strumento-simbolo della nostra tradizione occidentale come il violoncello in un universo di nuove dimensioni acustiche e di approcci creativi davvero stupefacente per originalità e novità.
Il tutto in una sola giornata in cui il focus su questo tema è proposto all’attenzione del pubblico che potrà, così, orientarsi in una dimensione poliedrica che presenta motivi di comparazione utili ad approfondire le nuove frontiere delle pratiche interpretative del nostro tempo.

Descrizione

Séverine Ballon offre un programma riccamente diversificato, tutto di prime esecuzioni italiane: vi si alternano le lacerazioni acustiche di Thierry Blondeau e, soprattutto, di Franck Bedrossian – il cui lavoro si concentra sul controllo del suono dall’emissione all’estinzione, della sua distorsione e del suo impatto fisico – con i suggestivi intrecci calligrafici di Rebecca Saunders (Solitude è il titolo eloquente del suo lavoro), Chaya Czernowin (la versione di Adiantum Capillus- Veneris I è una trascrizione dalla voce) e Liza Lim (il suo pezzo ha la particolarità di ‘preparare’ il violoncello collegandolo a un violino): ovvero tre fra i più originali profili femminili della scena contemporanea, ciascuno connotato da una precisa personalità artistica.

Ca’ Giustinian

SESTIERE SAN MARCO
CALLE RIDOTTO 1364/A, 30100
VENEZIA
TEL  0415218711
info@labiennale.org

Scopri la sede

Vedi su Google Maps

Condividi su

Biennale Musica
Biennale Musica