fbpx Biennale Teatro 2022 | Da venerdì 27 maggio in prevendita gli spettacoli del 50. Festival Internazionale del Teatro
La Biennale di Venezia

Your are here

Da venerdì 27 maggio in prevendita gli spettacoli del 50. Festival Internazionale del Teatro
Teatro -

Da venerdì 27 maggio in prevendita gli spettacoli del 50. Festival Internazionale del Teatro

I biglietti sono acquistabili online e, durante il Festival, un’ora prima degli spettacoli nei punti dedicati.

Biennale Teatro 2022

Si aprono venerdì 27 maggio alle ore 15.00 le prevendite degli spettacoli del 50. Festival Internazionale del Teatro (24 giugno > 3 luglio) diretto da Stefano Ricci e Gianni Forte (ricci/forte) e prodotto dalla Biennale di Venezia. I biglietti e gli abbonamenti sono acquistabili online sul sito della Biennale (www.labiennale.org) e, durante il Festival, un’ora prima degli spettacoli presso la biglietteria dedicata all’Arsenale, nel punto vendita della Biennale a Ca’ Giustinian (orario 10-17), e negli Infopoints della Biennale Arte 2022 ai Giardini e all’Arsenale (orari Mostra).

 

Fra le offerte:

  • il biglietto Biennale Arte/Biennale Teatro, comprensivo di un ingresso alla 59. Esposizione Internazionale d’Arte e uno spettacolo del 50. Festival Internazionale del Teatro al prezzo unico di 35 euro (anziché 45)
  • Late Hour Scratching Poetry, l’appuntamento “fuori orario” della Biennale Teatro 2022 con readings dai testi di Alda Merini e dj-set, che si potrà vedere in due modalità: gratuitamente con il biglietto dell’ultimo spettacolo o singolarmente al prezzo speciale di 10 euro (comprensivo di un drink/consumazione).

 

Sono Asia Argento (che inaugura), Sonia Bergamasco (che chiuderà), Galatea Ranzi alla guida di tante giovani attrici del nostro teatro, le voci scelte dai Direttori Stefano Ricci e Gianni Forte (ricci/forte) per rendere omaggio alla poetessa e scrittrice Alda Merini (1931-2009). Ogni sera dopo l’ultimo spettacolo, per tutta la durata del Festival, gli spazi esterni dell’Arsenale ospiteranno un reading di alcuni dei più celebri testi di Alda Merini, primo tra tutti La pazza della porta accanto. Ad accompagnare lo spettatore in questo viaggio tra le parole Demetrio Castellucci, con i suoi paesaggi sonori elettronici e djset.
“Un respiro altro, un appuntamento rinnovato ogni giorno al calar della sera, per ascoltare, scendere a patti con lo sguardo, congelare la visione oggettiva e, dietro le palpebre, lasciarsi andare ai bagliori che la poesia di Alda Merini riverbera dentro i nostri flussi arteriosi, ristrutturando le nostre esperienze individuali; un ecodoppler che smaschera la nostra innocenza archiviata” (ricci/forte).

 

Fra i tanti nomi importanti, ospiti del 50. Festival Internazionale del Teatro, ricordiamo: Christiane Jatahy, Leone d’Oro alla carriera, Samira Elagoz, Leone d’Argento, Milo Rau, Caden Mason e Jemma Nelson del Big Art Group, Yana Ross, la compagnia Belova/Iacobelli, i Peeping Tom, Daria Deflorian e Antonio Tagliarini.
Il Festival presenterà anche spettacoli, performance e mise en lecture dei giovani artisti della Biennale College Teatro: Olmo Missaglia, Tolja Djokovic, Giacomo Garaffoni, Aine E. Nakamura e Antoine Neufmars.


Condividi su