fbpx Biennale Teatro 2022 | Biennale College Teatro 2023 - Performance
La Biennale di Venezia

Your are here

Biennale College Teatro 2023

Performance site-specific under 40

Biennale College Teatro 2023
Performance Site-Specific

La Biennale Teatro intende promuovere anche nel 2023 il bando per Performance Site-Specific under 40, nell’intento di dare voce e visibilità a chi opera nel panorama teatrale, tenendo fede alla propria missione formativa.

Si tratta di un bando per un lavoro performativo inedito in esterni, in “campi” veneziani - luoghi della vita quotidiana lagunare - che saranno individuati dalla direzione artistica.

In questa necessità di costruire un gesto performativo nei perimetri sociali del quotidiano, il fatto teatrale andrà a collocarsi negli spazi vitali, rilanciando il senso di collettività che l’arte deve saper portare ai suoi cittadini.

Constatato il grande interesse che oggi suscita l’autorialità performativa nel resto del mondo, così profondamente connessa con le Arti Visive, quelle della Musica e della Danza, La Biennale di Venezia ritiene importante e necessario invitare artisti/e internazionali a confrontarsi con una scrittura scenica, come quella performativa in site-specific, in grado di raccontare le istanze del Contemporaneo.

 

Il bando è rivolto a performer italiani/e e stranieri/e maggiorenni under 40. Coloro che intendono partecipare non devono aver compiuto i 41 anni di età alla data di scadenza del bando (11 gennaio 2023). Il Bando si rivolge a performer che propongano una propria creazione (in qualunque lingua/o in assenza di lingua) che non abbia mai debuttato né in forma di studio né in forma completa. Non è possibile candidarsi con un progetto già presentato nelle precedenti edizioni del bando.

 Il tema, in linea con il concept della manifestazione 2023, sarà il Verde inteso come:

Emerald è il regno immaginario, l’approdo magico di chi saggia la conquista dell’esistenza: l’incantesimo verde, l’inspiegabile prodigio dell’uomo in relazione con un mondo Gabbia che lo custodisce nel sonno; Emerald è, finalmente, il sortilegio di un rigoglio morale.

Un tornado lussureggiante che, dopo il suo passaggio, non lascerà nulla all’immutevolezza in termini di identità, permanenza e artificio.

 

Il numero di persone coinvolte nel progetto (personale artistico e tecnico) può variare da 1 a un massimo di 4.

La performance deve essere adatta e ideata per un orario diurno in un ambiente esterno, “campo”, frequentato sia da spettatori volontari che da passanti occasionali, e può prevedere solo l’utilizzo di tecnica audio, costumi, e piccola attrezzeria, è escluso l’impiego di proiezioni video.

Fasi del progetto

Fase 1
Una prima selezione – effettuata in base ai progetti e ai materiali presentati dai candidati – porterà i Direttori Artistici Stefano Ricci e Gianni Forte, entro fine gennaio 2023, a selezionare un ristretto numero di artisti/e (fino a un massimo di 15).

Fase 2
Gli/le artisti/e selezionati/e verranno incontrati/e dalla Direzione Artistica a Venezia (nella seconda metà di febbraio) per illustrare strumenti, materiali, dinamiche del processo creativo e presentare in forma scenica un primo studio della performance,  con un minutaggio non inferiore ai 15 e non superiore ai 20 minuti.

Le modalità della performance saranno, in caso di selezione, oggetto di analisi e messa a punto con la Direzione Artistica e lo staff produttivo della Biennale per individuarne punti di crisi e adattabilità.

A insindacabile giudizio dei Direttori, verranno prescelti e considerati vincitori due progetti.

Ai/alle due selezionati/e sarà richiesto, in seguito alla comunicazione della propria ammissione, il pagamento dei diritti di segreteria (80,00 euro IVA inclusa, non rimborsabili) esclusivamente tramite carta di credito.

La partecipazione alla fase 2 è a totale carico dei/delle partecipanti.

 

Fase finale
I due progetti artistici vincitori del bando saranno definiti e sviluppati in tutti i loro aspetti con il supporto dei Direttori artistici del Settore Teatro che li hanno selezionati e scelti. Garantiranno il loro tutoraggio per arrivare alla realizzazione finale che verrà presentata in forma compiuta direttamente in site-specific a Venezia nell’edizione 2023 di Biennale Teatro. Le prove avranno luogo a Venezia a partire da 15 giorni dal debutto.

Le performance, per una durata massima di 30/40 minuti max, diventeranno un appuntamento cittadino durante la manifestazione.

A tal fine la Biennale di Venezia metterà a disposizione:
· supporto e assistenza per la messa a punto della scheda tecnica;
· copertura costi di produzione per un importo massimo complessivo di € 25.000 inclusivi del cachet delle persone coinvolte, spese di viaggio e alloggio, spazio prove, costi di realizzazione e/o noleggio costumi, costi di allestimento tecnico, ed eventuali ulteriori spese necessarie alla realizzazione del progetto.

Documentazione

La documentazione – che dovrà essere inviata entro l’11 gennaio 2023 tramite formulario di iscrizione – è costituita da:

·  curriculum vitae
·  foto
· video della performance di minimo 7 massimo 10 minuti. Il video deve mostrare un estratto della performance inedita candidata al bando ed essere un unico piano sequenza, non rielaborato con montaggi in post-produzione
· eventuali video di performance precedentemente svolte
· dossier artistico del progetto per Venezia 2023 (minimo 4 facciate) contenente cast artistico/tecnico, concept, materiali, immagini, tecnica, altro.

Formulario di iscrizione

In caso di co-creazione, un referente del gruppo di artisti/e dovrà compilare l’application form con i propri dati personali e: file unico word/pdf contenente CV dei co-creatori/creatrici più dossier artistico del progetto e i video richiesti.

Le domande incomplete saranno automaticamente escluse.

È possibile presentare la propria candidatura a uno solo dei tre bandi Biennale College Teatro 2023 (Regia under 35 o Drammaturgia under 40 o Performance site specific under 40).

Info

college-teatro@labiennale.org

Biennale Teatro
Biennale Teatro