fbpx Biennale Arte 2024 | La Biennale accessibile
La Biennale di Venezia

Your are here

Biennale Educational

La Biennale accessibile

Biennale Arte 2024

2024

Gli ultimi decenni hanno visto l’affermazione, a livello internazionale, di una sempre maggiore attenzione a questioni legate all’accessibilità del patrimonio culturale nei confronti di persone con disabilità fisiche o psichiche: al centro del dibattito – come riporta la convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità del 2006 – il valore della cultura inteso come bene comune, in un’ottica inclusiva in cui “tutta l’arte è per tutti” e la partecipazione culturale intesa come motore del benessere individuale e dell’intera società.

Accanto alla rimozione degli ostacoli fisici dai luoghi di fruizione culturale, si sta affinando una maggiore sensibilità anche verso l’eliminazione di barriere linguistiche e cognitive; ciò si traduce in un concetto di accessibilità più ampio, che include il rapporto con la dimensione immateriale dell’essere umano: accesso ai contenuti, ai concetti, al pensiero, e in generale alla possibilità di fruire di un’esperienza estetica e di incontro con la bellezza; tutti elementi centrali del rapporto del visitatore con l’opera d’arte che, anche nel caso di categorie fragili, si snoda lungo i percorsi non del bisogno ma del desiderio.

Progetto Categorie fragili

Iniziative per l’accessibilità e l’avvicinamento alle arti contemporanee di pubblici fragili.

Iniziative gratuite rivolte a centri di sostegno, case di accoglienza, comunità educative e terapeutiche: attività didattiche, laboratori, visite e percorsi guidati per un avvicinamento alle arti contemporanee.

La Biennale di Venezia ha sviluppato a partire dal 2015 accanto alla tradizionale offerta Educational uno speciale progetto pensato per categorie solitamente meno coinvolte nella fruizione di mostre ed eventi culturali - salute mentale, disabilità, senza fissa dimora, dipendenze, migranti, minori e in generale persone che si trovano all’interno di situazioni di disagio sociale - che passa attraverso il coinvolgimento attivo di comunità educative e terapeutiche.

Questo speciale progetto di inclusione prevede ingresso e attività didattiche percorsi guidati e laboratori - a titolo completamente gratuito, queste ultime elaborate e condotte da operatori dello staff educational, cui centri di sostegno, case di accoglienza, comunità educative e terapeutiche sono invitati a partecipare (previa prenotazione).

Su richiesta, sarà inoltre possibile organizzare un incontro propedeutico online di presentazione del progetto, dedicato a utenti e operatori delle strutture. L’iniziativa è gratuita e si concentra nei mesi estivi, da maggio a settembre.

 

Progetto speciale - Vedere vicino e lontano
In occasione della Biennale Arte 2024 si rinnova il progetto speciale dedicato a cittadini stranieri residenti in Italia; la partecipazione al progetto è gratuita ed è rivolta a rifugiati, richiedenti asilo, migranti coinvolti in percorsi di alfabetizzazione, e in generale con background migratorio. L’iniziativa invita gli utenti a creare delle narrazioni condivise a partire dalle tematiche dell’Esposizione in chiave interculturale. Terra, confini, migrazione, identità, globalizzazione, legami diasporici saranno spunti e riferimenti nella costruzione di questi percorsi. Alla base del percorso e del laboratorio la promozione di un’educazione pluriculturale e plurilingue, in un’ottica di valorizzazione delle diverse culture e di tutto il repertorio linguistico (lingue o il dialetto madre) utilizzato dai partecipanti nelle pratiche quotidiane.

Per info e prenotazioni:
promozione@labiennale.org

Guida sociale

Guida sociale scritta in lingua facilitata (linguaggio easy to read) rivolta alle persone con disabilità cognitiva - ma non solo - che presenta la storia dell’Istituzione, degli spazi e delle informazioni sulla Mostra in corso. Disponibile in italiano e in inglese.

Scarica la guida sociale

Mappa sull’accessibilità
delle sedi

Mappa interattiva con indicazioni sui percorsi accessibili all’interno delle sedi espositive, sugli spazi della Mostra e sull’accesso ai Padiglioni Nazionali.

Scarica la mappa accessibilità

Materiali per insegnanti

Guide didattiche dedicate agli insegnanti di sostegno, pensate per aiutare il docente a preparare la visita alla Biennale con lo scopo di rendere più inclusiva la partecipazione dello studente con disabilità all’attività didattica.
I documenti prevedono una parte esplicativa sul percorso proposto in visita, una parte di orientamento che introduce l’alunno agli spazi della Mostra e una parte sull’attività laboratoriale.

Le guide vengono inviate alle classi che hanno prenotato in presenza di alunni certificati, e sono a disposizione dell’insegnante interessato a proporli come strumento di preparazione o approfondimento.

I documenti saranno disponibili su richiesta scrivendo a promozione@labiennale.org

Percorsi speciali per pubblici con disabilità sensoriali

Possibilità di prenotare:
· percorsi studiati per un pubblico ipovedente o cieco, con focus su aspetti linguistici e di contenuto
· visite dedicate alla comunità sorda, con possibilità di svolgere attività educational nella lingua dei segni italiana (LIS)

 

Per saperne di più:
Scarica il progetto

 

Per informazioni e prenotazioni:
Educational e Promozione - La Biennale di Venezia
Tel. 041 5218 828 / 734
promozione@labiennale.org

Mappa sensoriale

Mappa sensoriale con indicazione degli ambienti in cui sono presenti stimoli sensoriali e tutti i servizi: gli spazi con più o meno luce, la presenza di installazioni sonore, i video, i rumori forti e gli stimoli olfattivi.

Scarica la mappa sensoriale

Come arrivare

Sede Giardini: ingresso da viale Trento 1260
Sede Arsenale: ingresso da Campo della Tana 2169/F

Coordinate GPS:
Giardini
45.429291, 12.356997
Arsenale
45.433188, 12.351705

 

I percorsi accessibili nella città per visitatori in carrozzina sono indicati nel sito del Comune di Venezia:
https://www.comune.venezia.it/it/content/venezia-accessibile-itinerari-senza-barriere

Trasporto su vaporetto per visitatori in sedia a rotelle: si rimanda al sito Turistico Ufficiale della Città di Venezia
https://www.veneziaunica.it/it
https://www.veneziaunica.it/it/content/venezia-accessibile

È possibile affittare una carrozzina a pagamento in alcune ortopedie e sanitarie locali:
https://www.comune.venezia.it/it/content/noleggio-carrozzine-0

Servizi nelle sedi espositive

Un servizio di trasporto di cortesia con auto elettriche è previsto per i visitatori con ridotte capacità motorie.  A disposizione dei visitatori dotazioni quali deambulatori e sedia a rotelle da utilizzare durante la visita, da richiedere al personale in loco fino a esaurimento.

Facilities per le famiglie: servizi igienici con fasciatoio. Disponibili a richiesta al personale in loco passeggini e/o passeggini triciclo.

Ristorazione: in ciascuna sede è presente un ristorante e vari punti ristoro, indicati nella mappa degli spazi. Disponibili menu per celiaci, vegetariani e vegani. 

Borse grandi, valigie e bagagli di grandi dimensioni non sono permessi. È possibile depositare piccoli oggetti nei guardaroba in prossimità degli ingressi 

Tariffe dedicate: le persone con invalidità certificata possono acquistare un biglietto scontato presso gli Infopoint (Giardini in viale Trento e Arsenale in Riva di Ca’ di Dio) presentando relativa certificazione. Se specificato nella documentazione la necessità di accompagnatore, quest’ultimo avrà diritto all’ingresso gratuito e potrà richiedere il biglietto presso gli Infopoint. 

Contatti

Educational e Promozione - La Biennale di Venezia
Tel. 041 5218 828 / 734
promozione@labiennale.org

Biennale Arte
Biennale Arte