fbpx Biennale Danza 2022 | Marrugeku - Jurrungu ngan-ga / Straight Talk
La Biennale di Venezia

Your are here

Danza

Marrugeku - Jurrungu ngan-ga / Straight Talk

Anno/Durata:2021, 82' (prima europea)
Ideazione:Dalisa Pigram e Rachael Swain con Patrick Dodson
Coreografia:Dalisa Pigram con i performer
Regia:Rachael Swain
Drammaturgia:Hildegard de Vuyst
Drammaturgia culturale:Behrouz Boochani, Patrick Dodson, Omid Tofighian
Musica:Sam Serruys, Paul Charlier, Rhyan Clapham (aka DOBBY)
Suono:Sam Serruys & Paul Charlier
Scene:Abdul-Rahman Abdullah
Costumi:Andrew Treloar
Luci:Damien Cooper
Co-coreografia e interpretazione:Czack (Ses) Bero, Emmanuel James Brown, Chandler Connell, Luke Currie-Richardson, Issa el Assaad, Macon Riley, Bhenji Ra, Feras Shaheen, Miranda Wheen
Co-coreografia e interpretazione (2018 - gennaio 2022):Zachary Lopez
Responsabile di produzione e operatore luci:Aiden Brennan
Co-coreografia e interpretazione in fase iniziale:Eric Avery & Yilin Kong
Tecnica del suono:Raine Paul
Musica aggiuntiva:Far from Home composta da: Farhad Bandesh & Anna Liebzeit, vocals registrati cantati in curdo : Farhad Bandesh, live vocals cantati in bunuba : Emmanuel James Brown, The Ha Dub Rewerk’d, composta ed eseguita da : MikeQ, Jalangurru Wiyi, live vocals cantati in bunuba: Emmanuel James Brown
Registrazioni strumentali aggiuntive:Natasha Rumiz (viola)
Responsabile compagnia:Denise Wilson
Coreografia aggiuntiva:Krump Army: Stacy Peke aka Red Ladybrui5er
Marrugeku patron:Senator the Hon Patrick Dodson
Marrugeku Board:Debra Pigram (Chair), Matthew Fargher (Secretary), Tegan Gasior (Treasurer), Nancia Guivarra, David Malacari, Ninielia Mills, Dalisa Pigram & Rachael Swain
Marrugeku Staff co-direttrici artistiche:Dalisa Pigram & Rachael Swain
General manager:Guy Boyce
Produttrice e responsabile operativa:Natalie Smith
Strategy & sales:Justin Macdonnell
Commissione:Carriageworks, International Summer Festival Kampnagel, Hamburg con Körber-Stiftung e City of Melbourne through Arts House
Avvertenza culturale e sul contenuto:Jurrungu Ngan-ga contiene scene di violenza, di abuso razziale e di brutalità della polizia e della sicurezza di confine, nonché riferimenti all’autolesionismo. Questo spettacolo contiene nomi di persone decedute. Lo spettacolo contiene anche nudità parziale e luci stroboscopiche a basso livello ed è consigliato a un pubblico a partire dai quindici anni.
Nota:Dopo lo spettacolo del 30.07 seguirà una conversazione con le coreografe

Descrizione

Palpitante di tristezza, rabbia, gioia e resistenza, Jurrungu Ngan-ga / Straight Talk (Parlare chiaro) è un nuovo lavoro che mette insieme danza, suono e installazione, potente e provocatorio, che interroga la nostra capacità di rinchiudere e isolare ciò che temiamo. Jurrungu Ngan-ga affronta la vergognosa fissazione dell’Australia per l’incarcerazione collegando gli scandalosi livelli di incarcerazione delle persone indigene alla detenzione a tempo indeterminato dei richiedenti asilo. Ambientati in quella “prigione della mente che è l’Australia”, gli artisti di eccezionale talento appaiono in scena come figure della psiche australiana. Individualmente e collettivamente attingono all’esperienza culturale e comunitaria per muoversi tra orrore, verità e resistenza fisica. L’esclusiva coreografia intersezionale di Marrugeku convoglia l’impatto della “negazione sotto pressione”, dell’ossessione coloniale e della brutalità autorizzata dal governo. Verità brucianti si fondono con humour nero, paura, tristezza e coraggio per far luce su nuovi modi di resistere e abolire.


Condividi su

Share on FacebookShare on TwitterShare on LinkedINSend via WhatsApp
Biennale Danza
Biennale Danza