fbpx Biennale Architettura 2021 | Le Consortium – Land
La Biennale di Venezia

Your are here

Le Consortium – Land

Grancey-le-Château, A World at the Edge


  • MAR - DOM
    22/05 > 31/07
    11.00 - 19.00

    01/08 > 21/11
    10.00 - 18.00
  • Giardini
  • Ingresso con biglietto

Franck Gautherot (Francia, 1953), Seungduk Kim (Corea del Sud, 1954), Catherine Bonnotte (Francia, 1955), Géraldine Minet (Francia, 1980) di Le Consortium - Land (Francia, 2019) in collaborazione con Patrick Berger (Francia, 1947), Aristide Antonas (Grecia, 1963), e Junya Ishigami (Giappone, 1974)

SITO UFFICIALE

Descrizione

Sembra che la natura selvaggia degli animali si sia guadagnata un posto nell’ambiente edificato di oggi. Gli animali possono essere percepiti come collaboratori dell’uomo, non più creature esotiche, ma esseri con cui, invece, condividere i territori. Nell’ambito del programma Nuovi Committenti della Fondation de France, il progetto architettonico di un sito etologico situato all’interno della città di Grancey-Le-Château in Borgogna, Francia, diventa uno spazio per la ricerca, la produzione e la sperimentazione di nuovi modi di essere e di vivere all’interno di un ambiente complesso in cui coesistono esseri umani, animali e vegetazione. La vita animale è al centro di questo processo architettonico. Nello specifico la domanda che si pone è: come si può creare una relazione uomo-animale che sfugga ai principi di consumo e segmentazione che hanno governato a lungo la maggior parte delle relazioni inter-specie? Le Consortium –Land ha invitato Patrick Berger, Aristide Antonas e Junya Ishigami a presentare proposte architettoniche basate sui rapporti tra uomo e animali, visti da diverse prospettive. Sono progetti alla ricerca di una simbiosi tra uomo e animale.

CON IL SUPPORTO AGGIUNTIVO DI

Fondation de France
Consortium Unlimited, Fonds de dotation
C3B, Vinci Construction France
Buzz Management, Paris
Institut français


Condividi su

Biennale Architettura
Biennale Architettura