fbpx Biennale Architettura 2021 | Studio Ossidiana
La Biennale di Venezia

Your are here

Studio Ossidiana

Variations on a Bird Cage


  • MAR - DOM
    22/05 > 31/07
    11.00 - 19.00

    01/08 > 21/11
    10.00 - 18.00
  • Arsenale
  • Ingresso con biglietto

Giovanni Bellotti (Italia, 1987) e Alessandra Covini (Italia, 1988) di Studio Ossidiana (Paesi Bassi, 2016) con Sze Wing Chan (Honk Kong, 1990), Marie Saladin (Francia, 1988), Ebru Guner (Paesi Bassi, 1996), Daniele Ceragno (Italia, 1996), Lyubov Viller (Russia, 1991), Jackie van Dijk (Paesi Bassi, 1999), Riccardo de Vecchi (Italia, 1993), Mariagiulia Pistonese (Italia, 1992), in collaborazione con Baukje Trenning (Paesi Bassi, 1969), Tomaello Bv (Paesi Bassi, 1924), Luigi D’Oro Studio (Italia, 2004)

SITO UFFICIALE

Descrizione

Variations on a Bird Cage esplora gli oggetti attraverso cui gli esseri umani formalizzano il loro incontro con gli uccelli, animali che, insieme all’uomo, hanno maggiormente contributo alla globalizzazione della natura, occupando in ogni cultura uno spazio sia fisico sia simbolico. Combinando ricerca storica e nuove tipologie architettoniche, prototipi funzionanti e nuovi materiali, l’installazione spazializza la relazione tra corpi/specie attraverso una serie di oggetti intermedi e traduce le azioni del ritirarsi, avanzare, abbandonare, trasformare, addomesticare, nutrire e giocare in un oggetto-spazio performativo. L’installazione invita a ripensare l’archetipo della gabbia come linguaggio fisico piuttosto che come recinzione, affrontando la natura fisica e corporea della gabbia, oltre che il suo potere simbolico, la sua capacità di astrarre, di rappresentare le idee di natura e di informare relazioni tra le specie. Mentre la gabbia si espande dall’accogliente al coercitivo, dall’ironico al drammatico, dal metaforico al calorico, noi vediamo le azioni insite nel vivere insieme diventare ingredienti di un progetto di reciproca trasformazione e di scambio tra esseri umani e altri animali e la gabbia si trasforma da strumento di reclusione a oggetto di meditazione.
Il progetto comprende anche un’installazione esterna al Giardino delle Vergini.

CON IL SUPPORTO AGGIUNTIVO DI

Stimuleringsfonds Creatieve Industrie
Het Nieuwe Instituut / Jaap Bakema Study Centre
Jan Van Eyck Academy

Crediti di produzione

Produzione: Studio Ossidiana, Tomaello BV, Luigi d’Oro Studio
Grazie a: Dirk van den Heuvel, Ahmet Topbas, Hicham Khalidi, Huib Haye van der Werf, Peter del Tredici, Adèle Naudé Santos, Rafi Segal, Mario Covini, Giulio Tomaello, Creative Industries Fund NL


Condividi su

Biennale Architettura
Biennale Architettura