fbpx Biennale Cinema 2021 | Exploring Home
La Biennale di Venezia

Your are here

Cinema

Exploring Home

Venice VR Expanded

Regia:
Sara Lisa Vogl
Produzione:
Root Productions (Sara Lisa Vogl)
Durata:
16’
Lingua:
Inglese, Farsi
Paesi:
Germania
Musica:
Ash Koosha
Platform:
VRchat
Devices:
HTC Vive/Vive Pro/Pro 2 Oculus Rift/Rift S/Quest w/link Valve Index Windows Mixed Reality
Director / creator / producer:Root
Co-writer:Paul Raphael
Audio engineer:Fabio Buccheri
Creative technologist:Rick Treweek

Synopsis

Exploring Home è uno spettacolo intimo di realtà virtuale incentrato su temi come legami, identità, patrimonio emotivo, vergogna, distruzione, amore e visione.
L’Iran odierno sta tarpando la creatività attraverso il controllo e le restrizioni. Questo viaggio immersivo audiovisivo è una collaborazione artistica fra tre soggetti che non sono accettati nel proprio Paese di origine o, da una diversa prospettiva, che non accettano le regole del proprio Paese d’origine. I creatori di quest’opera hanno trovato casa in Europa. Ma vi appartengono? Con Exploring Home la regista indaga lo stato d’animo di chi cresce influenzato da una società in cui le persone hanno il timore di esprimersi liberamente. Mira a creare consapevolezza ed empatia di fronte alle restrizioni e le sanzioni politiche, di fronte alle storie personali. Nel corso di tutta la vita abbiamo bisogno del senso di appartenenza. È essenziale per la natura umana.

Commento della regista

La musica di Ash Koosha è la colonna sonora del mio viaggio. Come mio padre, Ash vive in esilio. Il terzo collaboratore dell’opera non può essere citato a causa di questioni politiche. Tutti e tre gli artisti vivono in Europa, mentre le rispettive famiglie risiedono in Iran.
Sono nata nella Germania del Sud nel 1990. Una bambina dalla pelle scura con un sacco di capelli, per metà iraniana ma apparentemente senza padre. In fuga dall’Iran e in cerca di asilo politico, mio padre approdò in Germania nel 1979 dove fu accettato ma gli fu negato il permesso di lavorare. Messo sulla lista nera dall’Iran, metà della nostra famiglia è ancora lì e non si è mai ripresa.
Nel frattempo ho vissuto con mia madre. Il mio desiderio più grande era poter cambiare la mia pelle così da non essere costantemente associata alla violenza e alla sporcizia. Ma l’acqua non basta – non c’è nulla che tu possa fare per cambiare la tua pelle. Tuttavia le esperienze che vivi ti aiutano a crescere ‘dentro la tua pelle’ e a plasmare una tua visione unica della vita. Nel mondo digitale, pelle è la parola che indica molto di più dei confini dei nostri corpi. È il nome dei nostri avatar. Le texture e le sfumature che creano spessore e colore sulla pelle possono essere un’espressione unica, senza restrizioni della personalità. Tuttavia, il razzismo arriva fino ai metaversi. Il mio io virtuale Root indossa una pelle speciale – o come alcuni la definiscono – snaturata. Questo fatto non è accolto favorevolmente da una maggioranza di fan di manga la cui pelle è luminosa, perfetta, glabra, mi viene detto quando il mio avatar viene nascosto. Sono cresciuta amando la mia visione della mia pelle – e sono riluttante a cambiarla – anche se i commenti mi feriscono ed è chiaro che io non appartengo. Appartenere – andare con – quello con cui mi accordo e che si accorda con me: evoca l’immagine di viaggio condiviso, prendo le cose che voglio che viaggino con me. La mia pelle viaggia con me ovunque.

Produzione/Distribuzione

PRODUZIONE 1: Sara Lisa Vogl – Root Productions
Rheinsberger Straße 68
10115, Berlin, Germany
Tel. +49 15119497421
saralisavogl@gmail.com
http://www.saralisavogl.com

DISTRIBUZIONE INTERNAZIONALE: Sara Lisa Vogl – Root Productions
Rheinsberger Straße 68
10115, Berlin, Germany
Tel. +49 15119497421
saralisavogl@gmail.com
http://www.saralisavogl.com

UFFICIO STAMPA: Sara Lisa Vogl – Root Productions
Rheinsberger Straße 68,
10115, Berlin, Germany
Tel. +49 15119497421
saralisavogl@gmail.com
http://www.saralisavogl.com


Condividi su

Biennale Cinema
Biennale Cinema